• 22 Maggio 2024

Come riutilizzare i contenuti su lnstagram

riutilizzare i contenuti su lnstagram
Condividi su:

Tra le ultime tendenze di Instagram c’è il potere del riutilizzo. Sfruttare la piattaforma non è mai stato così facile, specialmente se sapete come riutilizzare i contenuti su lnstagram.

Ecco 6 idee per iniziare.

Per molto tempo, Instagram ha bloccato il marketing per le aziende che non avevano un brand che si traduceva facilmente in immagini visive.

Se non avevi un prodotto fisico o un’estetica accattivante, era facile sentirsi dire che la piattaforma non era quella adatta al tuo marchio. Ma sta diventando sempre più difficile ignorare Instagram nella tua strategia sui social media.

Fortunatamente, sta diventando sempre più facile creare contenuti per la piattaforma, anche se il tuo marchio non è quello che ritieni possa prosperare su un’app così “visiva”.

Instagram non è più solo una piattaforma per le immagini, è sempre più dove le persone vanno per quasi tutto, anche le notizie.

Tra le ultime funzionalità aggiunte alla piattaforma e le tendenze degli utenti, non è mai stato così facile trovare una strategia di marketing su Instagram per un marchio “non visivo” .

Questo è particolarmente vero quando stai già creando contenuti per altri canali poiché alcune delle tendenze più popolari e accattivanti in questo momento sono perfette per riutilizzare i contenuti.

Diamo un’occhiata a come fare.

1. Riepiloga i contenuti nei caroselli di Instagram

Parliamo prima di caroselli di Instagram. Dopotutto, sono questi che rientrano nella classifica dei tipi di post più coinvolgenti di Instagram .

Riepiloga i contenuti nei caroselli di Instagram
Riepiloga i contenuti nei caroselli di Instagram

I caroselli sono un modo perfetto per condividere contenuti scritti in forma più lunga che hai creato per altre piattaforme, come post di blog, note di programmi per podcast, ebook ed e-mail.

Il modo in cui vorresti procedere dipende dal fatto che tu stia creando contenuti solo nativi o provando anche a indirizzare le persone al contenuto originale.

Se stai creando un carosello nativo per Instagram, puoi riassumere ogni sezione del contenuto del modulo più lungo in 1-2 diapositive ciascuna e utilizzare la didascalia per introdurre tutto e attirare le persone affinchè scorrano tutto il carosello.

Quindi, alla fine, utilizza una CTA (Call to Action) per stimolare il coinvolgimento: commenti, condivisioni e salvataggi.

Se stai creando uno spot per il contenuto originale, potresti estrarre alcune delle citazioni o delle informazioni più interessanti che le persone possono sfogliare.

Quindi, puoi utilizzare una CTA nell’ultima diapositiva per indurre le persone a visitare l’intero contenuto.

2. Inserisci una serie di post in una guida Instagram

Un altro modo per sfruttare i contenuti scritti di forma più lunga è creare le guide di Instagram.

Creata originariamente come un modo per condividere informazioni affidabili sulla salute pubblica sul COVID-19, la funzione viene distribuita silenziosamente a tutti gli utenti.

Sono sempre stato un fan della riproposizione dei post del blog in una serie di didascalie di Instagram, ma non c’era modo di collegarli insieme come una serie, a parte semplicemente dirlo nelle didascalie. Questo cambia con le guide di Instagram.

Le guide ti consentono di raccogliere i tuoi post passati in una sequenza scorrevole da condividere autonomamente. Hanno URL condivisibili, possono essere condivisi con storie e feed e risiedono in una scheda dedicata sui profili utente.

Quindi ora, quando suddividi ogni sezione del post del blog con una didascalia Instagram, puoi utilizzare questa funzione per ripristinarli nuovamente. Ciò consente agli utenti di ottenere facilmente l’intera storia o parte di contenuto senza lasciare la piattaforma.

3. Ridimensiona i video di YouTube per IGTV

Sebbene IGTV non sia nuova come i caroselli di informazioni e le guide, ho comunque notato che molti marchi esitano a saltarci dentro, anche quando creano contenuti video su altre piattaforme come il loro sito Web, Facebook o YouTube .

Continuare a farlo nel 2021 significa ignorare una possibilità molto redditizia.

È semplice e diretto tagliare e ridimensionare un video per renderlo compatibile con IGTV, specialmente con strumenti come modelli per software di editing o strumenti dedicati ai video social, come Kapwing.

Puoi persino utilizzare la descrizione del tuo video di YouTube come didascalia IGTV e caricarla dal tuo computer.

Inoltre, l’algoritmo di Instagram ama far emergere i video IGTV e gli utenti dall’altra parte sono affamati di contenuti video.

È una vittoria per tutti.

4. Screenshot dei tuoi migliori tweet

Successivamente, non dimenticare di fare uno screenshot dei tuoi migliori tweet.

E se non sei ancora su Twitter, considera di twittare le tue migliori citazioni.

Esistono persino modelli di design che ti consentono di creare grafici di citazioni che sembrano tweet, senza dover inviare un tweet vero e proprio.

Scegli l’opzione che ti sembra più semplice.

Per ragioni che ancora non capisco, le citazioni condivise come screenshot di tweet tendono a funzionare meglio su Instagram rispetto a condividere la stessa citazione con uno stile di immagine diverso.

Se stai creando contenuti scritti per Twitter, ciò rende incredibilmente facile riutilizzare i contenuti su Instagram.

Alcune persone vuole “immaginarli” con una foto o un’immagine di sfondo, ma non è nemmeno necessario.

Devi fare solo uno screenshot!

5. Crea video spot

Oltre a pubblicare interi video YouTube o video di forma più lunga su IGTV, puoi anche utilizzare gli stessi strumenti per creare clip più brevi che promuovono l’intero spot.

Ciò ti consente di ottenere più post di Instagram da un solo video di YouTube.

E’ come suddividere un testo in una serie di post di Instagram, questo ti consente di creare una serie di post incentrati su uno specifico argomento che riporta ad un video più lungo.

6. Crea le storie con i tuoi migliori contenuti Instagram

Oltre a condividere contenuti da altre piattaforme sul tuo feed Instagram, assicurati di condividere anche tutto, dal tuo feed alle tue storie Instagram.

Pare che molti utenti trascorrano più tempo a sfogliare le storie che a scorrere il feed, quindi questo li aiuta a vedere il contenuto del feed.

Inoltre, una volta che condividi qualcosa nelle tue storie, puoi salvarlo evidenziandolo in modo che si trovi nella parte superiore del tuo profilo come “storia in evidenza”.

Conclusioni

Questi suggerimenti amplificano la portata dei tuoi sforzi di marketing o come influencer, studiali, sperimenta e sfrutta al massimo i tuoi contenuti!

Le immagini belle e ambiziose, che una volta rendevano il marketing su Instagram fuori dalla portata di tanti di noi, stanno diventando meno importanti nella piattaforma, lasciando più spazio a contenuti multimediali utili e informazioni interessanti.

Stai già facendo così tanti sforzi per creare proprio questo per altre piattaforme e siti web. Allora perché non condividere i tuoi contenuti dove i tuoi “clienti” trascorrono sempre più tempo?

Riutilizzare i contenuti su lnstagram può essere molto redditizio, non lo sottovalutare!

Condividi su:

valerio sanna

Vsx Blog : il mio punto di vista sul mondo del web, dell'innovazione e della scienza.

Leggi Precedente

Quando utilizzare Nofollow sui link e quando non farlo

Leggi Prossimo

Sfatati 3 miti sulle tendenze di YouTube [Scopri tutta la verità]

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial