• 26 Settembre 2022

Amazon vuole diventare più ambientalista nei prossimi 18 anni

Amazon vuole diventare ambientalista

Amazon vuole diventare ambientalista

Condividi su:

Jeff Bezos ha promesso che la sua Amazon vuole diventare più ambientalista e per questo raggiungerà l’indipendenza dalle fonti fossili entro il 2040 e comprerà 100.000 furgoni elettrici da una start-up per raggiungere tale obiettivo.

Il processo, che sarà completato in 18 anni, fa seguito ad una lettera presentata all’inizio di quest’anno da oltre 7.600 dipendenti Amazon che esortano Bezos a introdurre un piano globale di mitigazione dei cambiamenti climatici.

La società di vendita al dettaglio online attualmente consegna 10 miliardi di articoli all’anno e ha un ingombro enorme di trasporto e stoccaggio.

Sappiamo che possiamo farlo e sappiamo che dobbiamo farlo

ha detto Bezos.

Amazon è la prima grande azienda ad annunciare tale obiettivo entro il 2040, secondo il gruppo no profit statunitense Ceres, che lavora con le aziende per gli impegni di sostenibilità.

Ciò che Amazon ha annunciato oggi è ambientalista e potenzialmente rivoluzionario

ha dichiarato Sue Reid, vice presidente per il clima e l’energia di Ceres.

Ciò avrà sicuramente effetti a catena perché Amazon è così intrecciata con l’intera economia.

Google ha annunciato l’anno scorso che ora funziona esclusivamente con elettricità rinnovabile e successivamente si è impegnato in spedizioni a emissioni zero e ad un maggiore utilizzo di materiali riciclati. La ditta deve ancora annunciare un piano per diventare indipendente dalle fonti fossili al 100%, comunque.

Bezos ha affermato che Amazon punta ad essere più ambientalista e raggiungerà gli obiettivi dell’accordo sul clima di Parigi con 10 anni di anticipo rispetto al programma dell’accordo e utilizzerà entro il 2030 l’energia rinnovabile al 100%, rispetto al 40% di oggi. 

L’accordo sul clima

L’amministrazione Trump ha ritirato gli USA dall’accordo sul clima di Parigi, ma ora Biden vuole aderire nuovamente.

Amazon ha firmato The Climate Pledge, un insieme di misure che impegna le aziende a raggiungere lo zero netto di fonti fossili entro il 2040 misurando la loro produzione su base regolare e implementando strategie di decarbonizzazione.

Abbiamo finito di fare come le pecore su questo problema, abbiamo deciso di utilizzare le nostre dimensioni per fare la differenza,  se un’azienda con la stessa infrastruttura fisica di Amazon, che consegna oltre 10 miliardi di articoli all’anno, può rispettare l’Accordo di Parigi con 10 anni di anticipo, allora qualsiasi azienda può farlo.

Ho parlato con altri CEO di aziende globali e sto trovando molto interesse ad aderire all’impegno. Le grandi aziende che firmano The Climate Pledge invieranno un segnale importante al mercato che è tempo d’investire in prodotti e servizi che i firmatari dovranno rispettare per mantenere i loro impegni.

ha detto Bezos.

Il gruppo di tutela ambientale Greenpeace USA ha accolto con favore l’impegno, ma un portavoce ha affermato che la società è ancora in ritardo rispetto ai colleghi di Google, Apple e Facebook in termini di trasparenza riguardo ai suoi progetti rinnovabili.

Apple ha dichiarato di voler costruire tutti i suoi prodotti futuri con materiali riciclati e attualmente si sta avvicinando al 100% di energia rinnovabile nei suoi processi di produzione.

Amazon ha comprato 100.000 veicoli elettrici

Amazon si è inoltre impegnata ad acquistare 100.000 veicoli elettrici per essere più ambientalista.

Le consegne dall’azienda sono iniziate con l’obiettivo di costruire tutti i veicoli richiesti entro il 2024. Un portavoce di Rivian ha dichiarato che 10.000 veicoli per Amazon saranno in viaggio entro la fine del 2022.

La società è stata fondata nel 2009 e ha raccolto quasi $ 1,9 miliardi dagli investitori, incluso un round di febbraio di $ 700 milioni guidato da Amazon e finanziamenti aggiuntivi da Ford.

La società ha dichiarato che Amazon ha attualmente 30.000 veicoli che consegnano gli ordini dei clienti negli Stati Uniti. Ciò esclude i furgoni di United Parcel Service Inc e US Postal Service, che trasportano pacchi anche non Amazon.

Amazon investirà 100 milioni di dollari per ripristinare foreste e zone umide, ha affermato Bezos, aggiungendo che la società darà uno “sguardo attento” ai contributi che questa campagna potrebbe portare ai politici che negano la scienza del clima.

Condividi su:

valerio sanna

Vsx Blog : il mio punto di vista sul mondo del web, dell'innovazione e della scienza.

Leggi Precedente

8 strategie per rendere Instagram più efficace

Leggi Prossimo

7 Strumenti gratuiti per misurare la velocità di un sito web

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial