• 22 Maggio 2024

La velocità del sito web è fondamentale per il tuo successo SEO

velocità del sito
Condividi su:

La velocità del sito web in caricamento è fondamentale per le prestazioni SEO. In questa guida esamineremo l’importanza della velocità e forniremo informazioni sui problemi che influiscono sulla velocità del sito e su come affrontarli.

Ma prima di proseguire con l’articolo, è importante notare che il provider di hosting che hai, influenzerà il ranking del tuo sito. Se hai un provider valido e affidabile come verpex.com sarà più facile posizionarsi più in alto poiché il tuo sito non subirà tempi di inattività.

5 Fattori da considerare

  1. Il solo fatto che il gigante dei motori di ricerca abbia ritenuto importante la velocità del sito dovrebbe essere sufficiente per renderlo una priorità.
  2. Man mano che la velocità di caricamento della pagina aumenta di secondo in secondo, anche la frequenza di rimbalzo aumenta notevolmente.
  3. È già abbastanza impegnativo creare un invito all’azione che convinca i visitatori del tuo sito ad acquistare i tuoi prodotti o servizi senza aggiungere ulteriori ostacoli.
  4. Aumenta il tempo di caricamento della pagina e potresti perdere un sacco di entrate.
  5. Una panoramica su come identificare i problemi di velocità del tuo sito e risolverli.

Google ha confermato che la velocità del sito è uno degli oltre 200 fattori che l’algoritmo di Google utilizza per determinare la posizione del tuo sito web nella ricerca. Il solo fatto che il gigante dei motori di ricerca abbia ritenuto importante la velocità del sito dovrebbe essere sufficiente per renderlo una priorità. Oltre a ciò, tuttavia, ci sono altri motivi per cui dovresti concentrarti sulla velocità del tuo sito web per capire il valore SEO del tuo sito web.

Diamo un’occhiata ad un paio di altri motivi critici per cui devi concentrarti sulla velocità del tuo sito per il successo dei tuoi sforzi SEO e il successo della tua attività.

Mantieni i visitatori sul tuo sito

In un recente rapporto, Google ha notato che il 53% degli utenti di dispositivi mobili abbandonerà un sito se il caricamento impiega più di tre secondi.

Ecco dove siamo in questo mondo per quanto riguarda la nostra capacità di attenzione. Pensa a tutto il traffico che potresti perdere se oltre la metà dei visitatori del tuo sito se ne andasse semplicemente perché non hanno la pazienza di rimanere per più di tre secondi in attesa del caricamento del tuo sito.

E con ogni secondo necessario per caricare le pagine del tuo sito, le possibilità che i tuoi visitatori rimbalzino aumentano.

Man mano che la velocità di caricamento della pagina aumenta di secondo in secondo, aumenta anche la frequenza di rimbalzo, di molto.

La riduzione della frequenza di rimbalzo del tuo sito è un obiettivo praticamente per ogni proprietario di sito o dovrebbe esserlo comunque. Quindi, assicurati di prestare attenzione alla velocità del sito per evitare problemi in quest’area.

Smetti di perdere utenti

È già abbastanza impegnativo creare un invito all’azione che convinca i visitatori del tuo sito ad acquistare i tuoi prodotti o servizi senza aggiungere ulteriori ostacoli. Riduci il tempo di caricamento della pagina o potresti perdere un sacco di entrate.

Infatti, nel 2012, Fast Company aveva condotto uno studio che mostrava che anche un aumento di un secondo nel tempo di caricamento della pagina poteva costare ad Amazon 1,6 miliardi di dollari di entrate perse.

Certo, la tua attività probabilmente non genera le stesse entrate di Amazon, ma puoi comunque elaborare la formula a ritroso dalle entrate effettive di Amazon, determinare la percentuale di tale perdita e quindi applicarla alle tue entrate.

Qualunque sia il numero, posso garantirti che non è un numero che vuoi perdere. Nessuna azienda vuole perdere entrate, non importa quanto grande o piccola sia.

Cosa causa la scarsa velocità del sito e come si interviene?

Ormai hai capito quanto conta che il tuo sito si carichi rapidamente. Quindi, ora diamo un’occhiata ad alcuni motivi per cui il tuo sito potrebbe essere lento.

1. File multimediali di grandi dimensioni

Video, immagini, grafica e altri file multimediali di grandi dimensioni possono occupare molto spazio. Quando un visitatore visita il tuo sito, il tuo sito inizia a fornire immagini, grafici, video e altri file multimediali. Se i file sono molto grandi, questo può rallentare la velocità del tuo sito.

Come Risolvere

Ospita i tuoi file video altrove. Piuttosto che ospitarli sul sito, ospitali in luoghi come YouTube, Vimeo e altri servizi simili. Quindi, incorpora i video sul tuo sito.

In questo modo, i visitatori possono comunque riprodurre il video proprio lì sulla tua pagina, ma non vedranno alcun ritardo nel tempo di caricamento. Per quanto riguarda l’ottimizzazione delle immagini , prova a utilizzare tipi di file come JPEG, PNG e GIF. Questi tendono a caricarsi molto più rapidamente rispetto ai tipi di file meno ottimizzati.

2. Evita i servizi di hosting lenti

Anche se potresti essere tentato di tagliare i costi in un’area come l’hosting di siti Web, ti sconsiglio vivamente di farlo. Esistono alcune opzioni di hosting convenienti che offrono una velocità del sito decente, ma spesso i servizi di hosting economici e convenienti sono dotati di velocità di caricamento delle pagine lente.

Come Risolvere

Innanzitutto, cerca di evitare i server condivisi se desideri che il tuo sito si carichi velocemente. I server condivisi vanno bene per i siti più piccoli, ma se vuoi evitare il ritardo, opta per un altro tipo di hosting. Ci sono una varietà di opzioni a seconda del tuo sito e delle tue particolari esigenze. Quindi, fai una ricerca e scopri qual è l’ opzione migliore per l’hosting per il tuo sito .

3. Non scegliere il CMS giusto

Ci sono tantissime ottime opzioni CMS per creare il tuo sito web.

Opzioni come Joomla, WordPress, Wix e altre sono opzioni di qualità superiore e spesso aiutano con la velocità di caricamento elevata. Tuttavia, esistono opzioni CMS meno affidabili che possono rallentare il tuo sito.

Come Risolvere

WordPress è probabilmente la scelta migliore. Offre numerosi plugin e altri strumenti per aiutarti a migliorare le prestazioni del tuo sito .

Evita alcune delle opzioni meno conosciute, specialmente quelle con la reputazione di essere altamente inaffidabili. Concentrati invece su opzioni più comprovate. Se non hai mai sentito parlare di un particolare CMS, approfondisci, guarda le recensioni, chiedi ai tuoi colleghi e fai la scelta migliore per la tua attività.

4. Avere troppi reindirizzamenti

I reindirizzamenti sono un modo semplice per indirizzare i visitatori del sito lontano da contenuti come una pagina 404 e verso contenuti pertinenti che effettivamente esistono e potrebbero soddisfare le loro esigenze.

Il problema è che se hai troppi reindirizzamenti sul tuo sito, puoi iniziare a rallentare tutto il sistema. Pensa ai secondi in più che un collegamento reindirizzato fa perdere. Quei secondi potrebbero farti scappare un utente non troppo paziente.

Come Risolvere

Non sto dicendo di non usare i reindirizzamenti. Sono uno strumento molto utile. Detto questo, cerca di usarli con parsimonia. Inoltre, prova a limitare più livelli di reindirizzamenti che possono aggiungere ancora più secondi al tempo di caricamento della pagina.

5. Troppo codice

Troppo codice può impantanare il tuo sito. Javascript, CSS e HTML possono includere codice non necessario che può rallentare il tuo sito.

Come Risolvere

Elimina tutti i caratteri non necessari come virgole e spazi. Questo da solo può aiutare ad accelerare il tuo sito. Inoltre, chiedi a uno sviluppatore esperto di esaminare il tuo codice.

Ci sono potenzialmente molte righe di codice sul tuo sito che non sono necessarie. Un esempio di come ciò possa accadere è quando qualcuno copia e incolla qualcosa da un documento di Word direttamente nel tuo sito. Questo può aggiungere molte righe di codice non necessario. In questo caso, è meglio copiare e incollare il testo in un editor di testo, quindi portare la copia nel tuo sito.

Conclusioni

Queste sono solo alcune delle tante cose da sapere sulla SEO che possono rallentare il tuo sito.

Inizia da qui, poiché ciascuno dei punti esaminati può avere un impatto significativo. Quindi fai un ulteriore passo avanti e chiedi a un esperto di scavare nel tuo sito e analizzare eventuali altri problemi che potrebbero influire sul tempo di caricamento.

Ora ti consiglio vivamente di controllare la velocità del tuo sito web. Fortunatamente, questo compito è semplice. Ecco alcuni ottimi strumenti per controllare facilmente la velocità di caricamento del tuo sito web.

Ci tengo a sottolineare quanto sia importante concentrarsi sulla velocità del sito web. Perché se non fai attenzione a questo dettaglio rischi di allontanare molti visitatori e di perdere entrate fondamentali per la crescita della tua attività.

Anche se gestisci un blog e non vendi servizi o prodotti direttamente sul tuo sito, è probabile che le tue entrate provengano dai Pay per clic di Google AdSense o dal marketing di affiliazione, quindi devi comunque fare affidamento su livelli di traffico elevati e persone che accedono al tuo sito.

Quindi, indipendentemente dalla nicchia in cui ti trovi, concentrati sulla velocità del sito ora e affronta il problema prima che diventi troppo difficile da risolvere.

Condividi su:

valerio sanna

Vsx Blog : il mio punto di vista sul mondo del web, dell'innovazione e della scienza.

Leggi Precedente

TikTok è il social media di riferimento di un’intera generazione!

Leggi Prossimo

Bisogna puntare sui video per il marketing online del futuro

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial