• 26 Settembre 2022

6 strategie per creare collegamenti quando devi lanciare un sito Web

strategie per creare collegamenti
Condividi su:

Se devi lanciare un sito Web, forse il tuo primo o magari un nuovo sito, hai bisogno di backlinks. Vediamo 6 semplici strategie per creare collegamenti al tuo sito web.

Da dove inizi per guadagnare i tuoi primi backlink?

Certo, la creazione di contenuti di qualità è alla base per partire bene, ma è necessario generare collegamenti se si desidera classificare il nuovo sito Web in buona posizione.

La buona notizia è che ci sono alcune strategie per creare collegamenti facili e potenti che puoi usare immediatamente, senza dover aspettare che il tuo sito e la sua reputazione crescano.

1. Copia le strategie dei tuoi concorrenti

Che ci crediate o no, il modo migliore per iniziare a costruire collegamenti per il tuo sito Web è guardare i tuoi concorrenti. L’obiettivo è cercare di capire quali strategie stanno utilizzando e quindi replicare le migliori per il tuo sito .

Per questa attività, Monitor Backlink viene in tuo aiuto con la sua pratica funzionalità di tracciamento backlink della concorrenza .

Puoi accedervi dal tuo account Monitor Backlink ( o creare un account di prova gratuito qui se non ne hai uno! ) E facendo clic su Collegamenti della concorrenza nella barra laterale di sinistra.

Se non hai ancora aggiunto concorrenti a questo punto, puoi farlo facendo clic sul pulsante “+” in alto a destra per aggiungere nuovi domini concorrenti.

Ci sono due cose da analizzare qui:

Come è stato collegato il tuo concorrente

Per ogni pagina di collegamento, guardare il flusso di “fiducia” e il flusso di citazioni corrispondenti ( metriche di qualità da Majestic ) per identificare i siti Web più affidabili nell’elenco.

Apri questi siti in una nuova scheda del browser e scopri come il tuo concorrente ha ottenuto il suo link dal sito. Forse con un guest post, una pagina di approfondimento, un’intervista o una carrellata di immagini.

Questo dovrebbe darti molte idee per le tattiche che hanno funzionato con successo sui tuoi competitors!

2. Che tipo di contenuto è stato collegato

Dovresti anche prestare attenzione al tipo di contenuto che il tuo concorrente ha creato per guadagnare backlink.

Ad esempio, è possibile che la maggior parte dei collegamenti vada a pagine che ospitano statistiche o case study. O, forse, raccolte e post di esperti su argomenti di tendenza del settore sono davvero fondamentali.

Concentrati sulla creazione di tipi di contenuti che fanno bene ai tuoi concorrenti, poiché è più probabile che facciano bene a te. Assicurati solo che tutto il contenuto che aggiungi al web sia unico, originale e qualcosa che solo tu puoi fornire.

2. Sfrutta YouTube e il suo vasto pubblico

I video sono una cosa importante al giorno d’oggi giusto?

Secondo un recente sondaggio, il 78% delle persone guarda video online ogni settimana e un buon 55% lo fa ogni giorno.

E poiché YouTube è il secondo motore di ricerca più grande al mondo, secondo solo a Google, e comunque di proprietà di Google, con 1 miliardo di ore di visualizzazioni video al giorno , Google stesso darà a YouTube più autorevolezza rispetto ad altre piattaforme. Quindi, avere backlink da YouTube funziona.

La chiave del successo consiste nell’utilizzare le parole chiave nel tuo video, tag, descrizione e miniatura. In effetti, dovresti anche collegarti ad altri video YouTube pertinenti che corrispondono alle tue parole chiave.

Ma questo è solo l’inizio. La classificazione di un video sulla prima pagina di Google rende i tuoi contenuti più facilmente digeribili per l’utente.

Quindi sarebbe una buona idea creare un video di YouTube per tutti i tuoi contenuti più importanti e co-promuovere i due canali.

Tuttavia, è meglio evitare di cercare parole chiave per le quali i grandi marchi competono, ma di concentrarsi invece sulle parole chiave locali.

3. Crea un podcast e facilita la partecipazione

Hai mai pensato di creare un podcast per il tuo sito web? È un ottimo modo per essere coinvolti con la comunità nel tuo settore ed è fra le strategie per creare collegamenti più redditizie

È fondamentale rendere facile l’iscrizione al tuo podcast, quindi includi le linee guida per i potenziali ospiti e chiarisci che pubblicherai una trascrizione del tuo podcast e avrai bisogno di una foto, una breve biografia e un URL del sito web (se presenti) dall’ospite.

I podcast non sono molto difficili da creare e puoi distribuirli su più piattaforme dove puoi anche ottenere backlink aggiuntivi per la creazione di un profilo.

Alcune idee di strategie per creare collegamenti attraverso i podcast:

Quindi è una doppia vittoria! Ottieni backlink dalle piattaforme di distribuzione ( contano anche quando non sono seguite ), e poi da chiunque apprezzi e condivida il podcast da lì.

4. Utilizzare HARO e SourceBottle

È molto semplice ottenere backlink da piattaforme giornalistiche come  HARO e SourceBottle . Tutto quello che devi fare è iscriverti alle e-mail gratuite che ti inviano ogni giorno o ogni settimana e rispondere alle richieste dei media pertinenti per le citazioni che verranno pubblicate su una grande varietà di siti web.

Molte volte lo scrittore o il giornalista ti diranno che sarai presente sul sito web X e ti chiederanno un URL (ecco il backlink!).

Altre volte devi fare qualche ricerca: forse tutto quello che ti hanno dato è il nome della loro pubblicazione e devi cercarlo su Google per scoprire se forniscono anche backlink.

La mia raccomandazione qui è di programmare ogni settimana un po’ di tempo per rispondere alle domande pertinenti, perché è un compito molto dispendioso in termini di qualità e includere tutte le informazioni che il giornalista ti chiede. Ad esempio, potrebbero essere necessari screenshot o storie e potrebbe essere necessario raccogliere dati.

Quindi ha senso aggiungere “risposte alle query” al tuo calendario settimanale di strategie per creare collegamenti.

5. Creazione di collegamenti locali

Cercare vicino a dove ti trovi è sempre una buona idea in ogni tipo di attività. Ancora di più quando si tratta di strategie per creare collegamenti e se sei un imprenditore o una società con una posizione fisica.

Questa è la tattica che seguo personalmente quando lancio un nuovo sito web per un cliente e inizio a costruire collegamenti.

Di seguito vi illustro il processo in due passaggi:

Citazioni per SEO locale

Alla ricerca di un fornitore di servizi locale, il 90% delle persone utilizza i principali motori di ricerca, come Google. Queste ricerche di solito hanno “intenti locali”, quindi la maggior parte delle volte guardano su Google Maps.

Il principale fattore di ranking per Google Maps è la citazione completa e accurata di Google My Business. Questo è un servizio gratuito per il quale qualsiasi imprenditore può registrarsi e può gestire il proprio profilo aziendale su Google Maps.

Oltre alla citazione di Google My Business, gli algoritmi di Google analizzano anche la qualità e la quantità di backlink da fonti che ti citano.

Ecco le mie prime cinque fonti di citazione che, nella mia esperienza, Google apprezza particolarmente e hanno contribuito ad aumentare la classifica dei miei clienti su Google Maps:

  1. Google My Business
  2. Bing Places for Business
  3. Apple Maps
  4. LinkedIn
  5. Facebook

La strategia di riferimento qui è quella di creare un profilo (con citazione) su queste piattaforme per ottenere un ottimo set di backlink SEO locali.

Dopo aver creato le citazioni, il prossimo passo è quello di creare una risorsa preziosa e degna di collegamento e iniziare a creare collegamenti ad essa. Ad esempio, quella risorsa potrebbe essere un articolo completo, un e-book o risultati di ricerca.

Portare contenuti originali e basati su dati nel settore è ciò che fa la differenza qui.

Vi faccio un esempio concreto:

Uno dei nostri clienti possiede uno studio dentistico e gestiamo il marketing dei contenuti e la scrittura del blog. Di recente abbiamo scritto un articolo sul blog sullo sbiancamento dei denti che è stato molto popolare.
Abbiamo contattato i blogger locali che gestiscono blog sulla salute, il benessere e lo stile di vita e li abbiamo invitati a segnalare un link al nostro articolo del blog per l’interesse dei loro lettori.
Molti di loro hanno iniziato a indicare collegamenti al nostro articolo, semplicemente perché ritengono che il loro pubblico troverebbe l’articolo utile e interessante.

6. Distribuire borse di studio

Se sei un’azienda più grande o puoi fare affidamento su un budget importante, puoi certamente (e dovresti!) puntare più in alto per i primi backlink del tuo nuovo sito web.

Fra le strategie per creare collegamenti, questa può avere molto successo anche quando nessuno conosce ancora il tuo marchio, il che significa in genere che meno persone vorranno collegarsi ai tuoi contenuti (principalmente per mancanza di fiducia).

L’attrazione di una borsa di studio locale ti aiuterà a rafforzare la tua reputazione e il tuo dominio, nonché ad attrarre backlink da fonti autorevoli, compresi i siti EDU.

Per fare questo, imposta un budget per la tua borsa di studio (€ 500 o € 1,000 basteranno) e crea una pagina sul tuo sito web per la borsa di studio con tutte le informazioni che le persone dovranno richiedere per partecipare.

Contatta le scuole superiori o le università locali per informarli che stai offrendo una borsa di studio a cui potrebbero essere interessati i loro studenti e dai loro un link alla tua pagina.

Hai bisogno di ispirazione? Dai un’occhiata alle pagine delle borse di studio di GEICO e McDonald . Puoi anche ottenere altre idee da Scholarships.com .

Riepilogo delle strategie per creare collegamenti

La creazione di backlink per un nuovo sito web non è così difficile se si pianifica regolarmente cosa serve per ottenerli.

La costruzione di link dovrebbe essere una parte delle tue attività di marketing, quindi se puoi dedicare un po’ di tempo ai collegamenti ogni settimana o ogni mese, non dovrai lavorarci in modo ossessivo.

Ora inizia e divertiti a far crescere il tuo sito web in classifica, traffico e conversioni. Se hai utilizzato una di queste strategie e ce ne vuoi parlare, fallo nei commenti qui sotto.

Condividi su:

valerio sanna

Vsx Blog : il mio punto di vista sul mondo del web, dell'innovazione e della scienza.

Leggi Precedente

Autenticazione a due fattori: chi ce l’ha e come configurarla

Leggi Prossimo

Perché le centrali nucleari hanno bisogno di elettricità?

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial