• 27 Settembre 2022

Quanto spendere per la SEO [Come calcolare il budget]

Quanto spendere per la SEO
Condividi su:

Ti stai chiedendo quanto spendere per la SEO? Come sviluppare un budget? In questa guida troverai tutte le risposte che ti servono.

La spesa per la pubblicità digitale ha raggiunto circa $ 325 miliardi nel 2019 e, dopo un breve stallo a causa di COVID-19, dovrebbe aumentare fino a $ 389 miliardi nel 2021.

È probabile che contribuirai a questo con il tuo budget SEO. Ma quanto spendere per la SEO? Quanto dovrebbe essere il tuo “contributo”?

Per molte aziende, il digitale è il principale canale di marketing. Anche così, molti proprietari e dirigenti hanno ancora difficoltà a definire il budget per il web marketing.

È altrettanto difficile da parte del fornitore sviluppare una strategia vincente e attribuirle il giusto prezzo.

In breve, si tratta di una questione di posizionamento: come si confronta il tuo sito web con i concorrenti? La tua posizione attuale e la velocità con cui vuoi progredire sono le principali variabili per determinare quanto spendere per la SEO.

Aspettative e realtà

Un recente sondaggio ha rilevato che meno della metà di tutte le piccole imprese ha fondi destinati alla SEO. Per le aziende che investono in servizi SEO, spendono mediamente poco meno di $ 500 al mese .

Alla fine, si scopre che la SEO è una di quelle cose in cui ottieni effettivamente quello per cui paghi.

Le aziende che spendono più di $ 500 al mese hanno il 53,3% di probabilità in più di essere “estremamente soddisfatte”.

È una sorpresa che così tanti imprenditori siano riluttanti a investire in SEO? La maggior parte degli imprenditori non ha idea di come funzioni il marketing per i motori di ricerca. Sono troppo impegnati a gestire le loro attività per dedicare tempo all’apprendimento della SEO.

Nella maggior parte delle aziende, esiste un processo graduale standardizzato per andare dal punto A al punto B.

Molti presumono che la SEO funzioni allo stesso modo. Lo trattano come una merce e cadono vittime dei $ 99 al mese, spammer e truffatori della “prima pagina garantita”.

Il costo della SEO economica

È davvero spaventoso, il numero di “ignoranti” che si atteggiano a professionisti SEO e sfruttano i clienti.

Non è raro che mi pongano domande del tipo: “Un cliente desidera classificarsi per [parola chiave x], come faccio?”

Se gli imprenditori buttassero via i soldi assumendo un SEO incompetente, sarebbe già abbastanza grave. Sfortunatamente, il danno collaterale della ” SEO economica ” può andare molto più in profondità.

Google può applicare una penalità ai siti che utilizzano male la SEO e addirittura cancellare la visibilità di un sito dal web.

Gli imprenditori devono tenere presente che sono i responsabili ultimi di qualsiasi lavoro SEO eseguito sul loro sito. Dovrebbero discutere le tattiche specifiche da utilizzare prima di stipulare un accordo.

Gestire le tue risorse

Con Google che utilizza oltre 200 fattori di ranking (e probabilmente esponenzialmente di più) , è facile farsi intimidire e paralizzare.

La buona notizia è che se ti concentri solo su 3 fattori, puoi comunque ottenere dei risultati , indipendentemente dalla tua nicchia.

Ecco a cosa devi prestare attenzione:

Architettura dell’informazione

Il tuo sito dovrebbe:

  • Essere sottoponibile a scansione e accessibile ai motori di ricerca.
  • Segui le istruzioni dei webmaster di Google per le best practice SEO.
  • Essere ottimizzato per un’esperienza utente di alta qualità (prestando particolare attenzione a Core Web Vitals ).
  • Renderizzare in modo pulito su dispositivi mobili, tablet e desktop.

Contenuto

Il contenuto del tuo sito deve essere conforme alle best practice divulgate nelle Linee guida per la valutazione della qualità della ricerca con un’enfasi su:

  • Essere unici e offrire valore.
  • Query di ricerca corrispondenti .
  • Soddisfazione delle intenzioni dell’utente .
  • Essere di alta qualità .
  • Soddisfare l’ algoritmo dei contenuti freschi .
  • Deve essere naturale. Evita schemi di link popolari guest ospiti a pagamento. Invece, concentrati sulla costruzione di collegamenti reali che aumentino il posizionamento nelle SERP.
  • La qualità è fondamentale: un numero inferiore di link Alta fiducia / Alta autorità / Rilevanti può superare una grande quantità di link di qualità inferiore.

Tu gestisci ciò che misuri – Stabilisci obiettivi

Prima di decidere quanto spendere per la SEO e stabilire un budget, è necessario definire obiettivi specifici per una campagna.

I tuoi obiettivi dovrebbero includere risultati misurabili, un periodo di tempo definito e una misurazione effettiva del successo.

Un tempo, il successo veniva misurato esclusivamente dal posizionamento delle parole chiave. Sebbene le SERP rimangano una metrica importante, non sono la metrica più importante.

Direi che le metriche più importanti sono quelle con un impatto diretto sulle conversioni. Le sessioni organiche, le conversioni all’obiettivo e le entrate rientrano in quella categoria.

La definizione degli obiettivi potrebbe includere il miglioramento delle sessioni organiche del X%, l’aumento delle conversioni di Y al mese e / o l’aumento dei ricavi dello Z%.

Quando si fissano gli obiettivi, è importante tenere a mente un paio di cose.

In primo luogo, devono essere realizzabili. Gli obiettivi estesi vanno bene, ma i benchmark a torta possono effettivamente funzionare come un disincentivo.

Altrettanto importante: è necessario dare alla campagna il tempo di lavorare.

Secondo Google , “… nella maggior parte dei casi, i SEO specialist hanno bisogno di quattro mesi o un anno per aiutare la tua azienda a implementare prima i miglioramenti e quindi a vedere i potenziali benefici”.

Sviluppare un budget

I tuoi obiettivi determineranno le tattiche necessarie per il successo. Questo, a sua volta, stabilisce un quadro per lo sviluppo di un piano d’azione e il budget necessario per sostenere quel piano.

Questo ci porta al punto di partenza per posizionare e prestare attenzione a quei fattori che muovono il tutto.

  • In che modo la tua architettura dell’informazione si confronta con la concorrenza?
  • Come si comporta la tua strategia di contenuto rispetto alla concorrenza?
  • Come si colloca il tuo profilo di backlink rispetto ai siti web di alto livello?

Le risposte a queste domande determineranno le priorità e il volume di lavoro necessario per raggiungere i tuoi obiettivi.

In molti casi, il lavoro effettivo svolto sarà lo stesso, indipendentemente dal livello di budget. La differenza è il volume di lavoro svolto.

Se stai aggiungendo il doppio del contenuto e il doppio dei link al livello di budget “B” rispetto al livello di budget “A”, hai maggiori probabilità di ottenere prima il successo con un budget più alto.

Detto questo, il budget giusto è quello che puoi permetterti, senza perdere il sonno, per un minimo di sei e idealmente dodici mesi .

Ci vuole tempo per pianificare, implementare e modificare adeguatamente una campagna al fine di valutarne il successo.

Inoltre, tieni presente che più basso è il budget, più lungo è il viaggio.

Quanto puoi aspettarti di spendere in SEO?

Se stai assumendo un’azienda SEO di primo livello per eseguire una campagna locale, aspettati di pagare $ 500,00 + al mese.

Una campagna nazionale o internazionale richiederà un budget minimo da $ 2.500 a $ 5.000 al mese.

Alcune aziende offrono un “pacchetto di prova” a un prezzo inferiore, senza contratto. Ciò consente ai potenziali clienti l’opportunità di testare i propri servizi, riducendo al minimo il rischio.

Se non puoi permetterti di mantenere un professionista SEO di alto livello, ci sono alcune opzioni. Il più comune è un audit SEO del sito web una tantum con consigli utilizzabili.

Il semplice aggiustamento del tuo sito web porterà spesso a un aumento significativo del traffico organico. Lo sviluppo dei contenuti e l’analisi delle parole chiave sono altre aree in cui puoi ottenere aiuto da un professionista per una tariffa fissa una tantum.

Un’altra opzione è diventare un esperto e farlo da soli.

Calcolatore dei costi SEO – Misurazione del ROI della ricerca organica (SEO)

Di seguito è riportato un calcolatore comunemente utilizzato per misurare (erroneamente) il ritorno sull’investimento per la SEO.

Calcolo del ROI della ricerca organica ipotizzando “una vendita”

  • Esempio: vendita di prodotto A
  • Numero di nuovi clienti acquisiti tramite ricerca organica in un determinato mese 10
  • Utile (profitto) netto medio per ordine $ 100
  • Profitti totali da nuovi clienti della ricerca organica in un determinato mese $ 1.000
  • Budget di marketing mensile (spesa) $ 2.500
  • Profitti mensili da nuovi clienti ($ 1.000) diviso per la spesa mensile di marketing organico ($ 2.500) ROI = -60%

Il difetto nel calcolatore di cui sopra è che non prende in considerazione il valore di un nuovo cliente.

I rivenditori online hanno bisogno di affari ripetuti per crescere. Non calcolando il valore di acquisizione di un nuovo cliente, il ROI reale è grossolanamente sottostimato.

Calcolo del ROI della ricerca organica ipotizzando “vendite ripetute”

Il modo giusto per calcolare il ROI è costruire il lifetime value nel calcolatore come mostrato qui:

Calcolo del ROI della ricerca organica ipotizzando il valore a vita

  • Stesso esempio: vendita di prodotto A
  • Numero di nuovi clienti acquisiti tramite ricerca organica in un determinato mese 10
  • Utile (profitto) netto medio per ordine $ 100
  • Profitti totali da nuovi clienti della ricerca organica in un determinato mese $ 1.000
  • Numero medio di ordini per cliente in una “durata” 5
  • Profitto totale medio nel corso della vita $ 5.000
  • Budget di marketing mensile (spesa) $ 2.500
  • Profitti medi nel corso della vita dei nuovi clienti ($ 5.000) diviso per la spesa mensile di marketing organico ($ 2.500) ROI = 200%

Come puoi vedere, quella variabile fa un’enorme differenza nel modo in cui viene calcolato il ROI.

Ci vuole tempo

A differenza del PPC, una campagna di ricerca organica non produrrà risultati immediati. Una campagna SEO completa comporterà una combinazione di SEO tecnica, content marketing e link building.

Anche se eseguito alla perfezione, ci vuole tempo perché Google riconosca e ricompensi questi sforzi.

Detto questo, il traffico guadagnato da questi sforzi è spesso il più coerente e con la migliore conversione tra tutti i canali possibili.

Condividi su:

valerio sanna

Vsx Blog : il mio punto di vista sul mondo del web, dell'innovazione e della scienza.

Leggi Precedente

Scorciatoie da tastiera di Word [per Windows e Mac]

Leggi Prossimo

Casa stampata in 3D accoglie i primi occupanti

2 Commento

  • Dalla mia esperienza posso dire che il prezzo medio per posizionare un sito web di un progetto che può essere redditizio e che ha una concorrenza “normale” su Internet è di circa 300-350€/mese. Pensi che sia caro o economico?
    Ogni giorno ricevo richieste di budget per posizionare un sito web. Quando analizzo lo stato attuale del progetto, una buona percentuale di loro ha investito o sta investendo in SEO. Perché vogliono cambiare la persona che gestisce il posizionamento del loro progetto? Fondamentalmente perché non sta funzionando per loro e non stanno ottenendo risultati.

  • Penso che 300/350 €/mese sia un prezzo giusto ma solo se tu ritieni di poter offrire al cliente abbastanza tempo e lavoro ogni mese per il progetto in questione. Ho notato che i clienti tendono a voler risparmiare convinti di poter ottenere i medesimi risultati anche spendendo meno: Non è così.
    Quello che chi dici riguardo le richieste che ricevi lo condivido, ma c’è anche un altro motivo per cui un cliente cerca nuovi “preventivi” per fare investimenti SEO: perchè ha fretta e vuole ottenere risultati in tempi più ridotti.
    Questo come sai bene non sempre è fattibile.

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial