• 22 Maggio 2024

Aggiornare i contenuti è fondamentale! Ma come si fa?

Aggiornare i contenuti
Condividi su:

Ideare e scrivere nuovi contenuti è il fondamento di un’efficace strategia di marketing dei contenuti . Ma che dire di tutti gli articoli vecchi e poco performanti che si trovano sul tuo sito web? Se non hai mai pensato di tornare indietro e aggiornare i vecchi contenuti, ora è il momento di iniziare.

In un mondo perfetto, ogni articolo che pubblichi dominerebbe le classifiche dei motori di ricerca durante la notte e otterrebbe l’ambito posto numero 1. La realtà è che non tutti i pezzi che pubblichi avranno successo nel generare traffico organico.

Per ogni articolo ad alte prestazioni, ce ne sono probabilmente altre decine che raccolgono polvere a pagina 89 del blog del tuo sito web. Che ci crediate o no, anche questi articoli hanno bisogno di amore.

Come esperti di marketing, siamo praticamente programmati per generare sempre nuovi contenuti. Ma in realtà c’è un vantaggio intrinseco nel mettere in pausa questa mentalità e rivisitare parte del lavoro che hai già fatto (e probabilmente dimenticato).

Non devi sempre reinventare la ruota per far avanzare la tua strategia di marketing. In questo articolo, condividerò come l’aggiornamento dei vecchi contenuti può effettivamente aumentare il traffico, migliorare il tuo SEO e aiutarti a raggiungere i tuoi obiettivi di marketing più velocemente.

Perché dovresti aggiornare il contenuto?

Dedicare tempo e risorse ad aggiornare i contenuti potrebbe non essere la massima priorità tra tutti gli altri progetti in corso. Tuttavia, ci sono molti vantaggi derivanti dall’aggiornamento di vecchi contenuti:

SEO migliorato

Il contenuto perde il suo valore nel tempo. I motori di ricerca sono progettati per trovare i contenuti più accurati e utili per gli utenti. Viene data la priorità ai contenuti nuovi e pertinenti, mentre i pezzi più vecchi inizieranno lentamente a scendere in classifica.

scrivere contenuti con guida SEO
La SEO è fondamentale

Nel tempo, questo può avere un impatto negativo enorme sui tuoi sforzi SEO. Accedendo e aggiornando vecchi pezzi, stai mostrando ai motori di ricerca che i tuoi contenuti sono aggiornati, accurati e ancora pertinenti. Inoltre, la maggior parte dei motori di ricerca cambia frequentemente i propri algoritmi.

Aggiornare i contenuti ti consente di tenere conto di eventuali modifiche SEO sulla pagina che potrebbero altrimenti influire negativamente sul tuo lavoro e contribuire a migliorare il ROI SEO .

Aumenta il coinvolgimento del pubblico

Mettiti nei panni del tuo pubblico target. Ti piace leggere contenuti vecchi e obsoleti?

La risposta ovvia è no.

Se un lettore finisce su uno dei tuoi vecchi articoli, vuoi che rimanga lì e legga effettivamente il pezzo. Un contenuto aggiornato che presenta le informazioni più recenti è più probabile che coinvolga un lettore e aumenti il ​​tempo di permanenza sul tuo sito web.

Risparmia tempo, ottieni risultati

In parole povere, ci vuole molto meno tempo per rifare un vecchio articolo che per scriverne uno nuovo.

Ciò non significa che dovresti mettere in pausa i tuoi sforzi per la creazione di contenuti, ma dedicare tempo a entrambe le pratiche ha il potenziale per portare risultati con molto meno lavoro.

Aggiornare i contenuti: Come procedere

Il processo di aggiornamento di vecchi contenuti può richiedere molto tempo, soprattutto se il tuo sito Web è in circolazione da un po ‘di tempo. È meglio pianificare il lavoro su questo progetto su base continuativa, invece che fare tutto contemporaneamente.

Contenuti Sempreverdi
ricercare e creare Contenuti Sempreverdi

Prima di iniziare, ecco alcune linee guida generali da seguire:

Effettuare un controllo dei contenuti

Realisticamente, non avrai tempo per dedicare abbastanza attenzione a ogni singolo articolo che deve essere aggiornato. Per sfruttare al meglio il tuo tempo, è importante determinare quali contenuti hanno più probabilità di avere il maggiore impatto. È qui che entra in gioco un controllo del contenuto .

Un controllo dei contenuti è progettato per rivedere tutto il contenuto esistente sul tuo sito Web e valutarne le prestazioni.

In questo caso, l’obiettivo è identificare gli articoli più vecchi che hanno perso significato da quando sono stati pubblicati per la prima volta.

Ecco come restringere esattamente quali articoli vale la pena aggiornare.

I contenuti che hanno avuto successo una volta hanno molte più probabilità di riottenerlo.

Altri fattori chiave da considerare sono la pertinenza e le parole chiave. Cerca di selezionare i contenuti scritti per indirizzare parole chiave sempreverdi ad alto volume di ricerca.

Ad esempio, un articolo sul marketing video sui social media è un candidato migliore per un aggiornamento rispetto a un articolo scritto sulla piattaforma Vine ormai defunta.

Crea una checklist da seguire

Non ci sono due contenuti uguali e alcuni avranno bisogno di più lavoro di altri. Ormai ti starai probabilmente chiedendo esattamente quali modifiche sono necessarie per vedere un miglioramento significativo delle prestazioni dei contenuti.

La ricerca mostra che le modifiche apportate al corpo del testo dell’articolo sono più importanti per i motori di ricerca.

Per mantenere il tuo lavoro organizzato e uniforme, crea un elenco di controllo da seguire per ogni articolo che aggiorni. Ecco alcune modifiche da aggiungere alla tua lista di controllo:

  • Verifica l’intenzione del lettore della parola chiave che stai prendendo di mira. Il messaggio dell’articolo si allinea direttamente a ciò che i lettori stanno cercando quando cercano questo termine?
  • Valutare l’accuratezza del titolo rispetto agli articoli concorrenti. Come puoi migliorare il tuo titolo per distinguerti?
  • Aggiorna la grafica e altri elementi visivi che non si adattano più alle linee guida del design del tuo marchio.
  • Scorri tutti i collegamenti interni ed esterni per assicurarti che il contenuto a cui stai collegando sia aggiornato e accurato. Se ci sono collegamenti interrotti, correggili.
  • Individua le opportunità di aggiornamento di elementi SEO in-page come la meta descrizione e il testo alternativo dell’immagine.
  • Controlla errori grammaticali e stile di scrittura. Quando si tratta di scrivere, non c’è giusto o sbagliato, ma dovresti mirare ad avere un’identità del marchio unificata in tutti i tuoi pezzi.

Alcune modifiche sono rapide, mentre altre possono richiedere diverse ore se si ritiene necessaria una riscrittura completa dell’articolo. Una volta che ritieni che il pezzo sia in buone condizioni, ripubblicalo e aggiorna la data di pubblicazione.

Questo viene fatto in modo diverso in base al sistema di gestione dei contenuti Web che utilizzi, quindi assicurati di verificare con il tuo fornitore di software specifico come fare.

Promuovi articoli aggiornati sui social media

Una volta ripubblicato l’articolo, promuovilo sui tuoi account di social media.

Ciò contribuirà a ottenere nuovi occhi sul pezzo e dargli una spinta in più. Se utilizzi già uno strumento della suite di social media , la pianificazione della rotazione dei vecchi contenuti dovrebbe essere un passaggio abbastanza semplice.

Traccia i progressi e adeguati di conseguenza

E’ essenziale per tenere traccia delle prestazioni dei contenuti che stai aggiornando in modo da poter capire se i tuoi sforzi stanno avendo il giusto impatto.

KPI: l'analisi dei dati nel marketing analitico
KPI: l’analisi dei dati nel marketing analitico

Oltre al traffico degli utenti, la maggior parte degli strumenti SEO (a partire da Google Analytics e Search Console) ti consente di misurare il numero di backlink e parole chiave raccolti dai tuoi articoli.

Quando hai la possibilità di monitorare i progressi, puoi replicare il processo se ha funzionato o apportare modifiche alla tua strategia se non ottieni i risultati sperati. Dai ai tuoi articoli appena aggiornati un mese circa per vedere come stanno andando.

Conclusioni

Il nuovo non è sempre migliore.

Se la tua strategia di marketing ha bisogno di una spinta, considera di investire tempo nell’aggiornamento di vecchi contenuti, non importa se stai prendendo di mira la SEO generale o la SEO locale.

Se eseguito correttamente, aggiornare i contenuti può aiutarti a generare risultati di traffico degni di nota, coinvolgere il tuo pubblico e mostrare ai motori di ricerca che il tuo post sul blog è degno del primo posto nelle SERP.

Se hai bisogno di aiuto per aggiornare i tuoi contenuti :

Chiedi aiuto a un consulente VSX cliccando qui

Condividi su:

valerio sanna

Vsx Blog : il mio punto di vista sul mondo del web, dell'innovazione e della scienza.

Leggi Precedente

La SEO è morta o è ancora indispensabile?

Leggi Prossimo

Google Password Manager funziona? E’ davvero utile?

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial