• 22 Maggio 2024

Netflix, YouTube e Amazon riducono la qualità per risparmiare larghezza di banda

netflix-youtube-amazon-riducono-qualita
Condividi su:

Le aziende come YouTube, Netflix e Amazon riducono la qualità dei loro flussi video per risparmiare larghezza di banda ed evitare la congestione di Internet. Questa è una risposta alla pandemia di coronavirus, che ha portato ad un aumento del numero di persone che lavorano da casa.

Sempre più persone lavorano da casa

Con il numero di casi di COVID-19 in aumento, molti paesi in tutto il mondo stanno attuando blocchi. Ciò significa che le aziende sono chiuse e alle persone viene chiesto di lavorare da casa. Il che sta mettendo a dura prova i fornitori di servizi Internet.

Il grosso problema non sono le persone che lavorano da casa, ma le persone che non possono lavorare da casa. Poiché, senza l’opzione di uscire di casa, guardano a più non posso YouTube, Netflix e Amazon Prime. Il che è comprensibile, ma non è utile per i lavoratori da remoto.

I servizi di streaming risparmiano larghezza di banda

Ciò ha portato la Commissione europea a chiedere a Netflix, YouTube e Amazon di ridurre la qualità dei flussi video in tutta Europa per contribuire a liberare la larghezza di banda per i telelavoratori. E YouTube, Amazon e Netflix hanno tutti accettato di farlo, almeno su base temporanea.

Netflix è stato il primo ad agire, impegnandosi a “ridurre i bitrate in tutti i suoi flussi video in Europa per 30 giorni”. La società si aspetta che ciò riduca il suo traffico sulle reti europee di circa il 25 percento.

YouTube ha seguito l’esempio, promettendo di “passare temporaneamente tutto il traffico nell’UE alla definizione standard di default“. Ancora una volta, questo è programmato inizialmente per un periodo di 30 giorni, ma senza alcun segno della fine della pandemia è destinato ad essere esteso.

Amazon ha seguito a ruota, dichiarando che “aveva già iniziato gli sforzi per ridurre i bitrate di streaming mantenendo un’esperienza di streaming di qualità per i nostri clienti”. E sospettiamo che altri servizi di streaming prendano misure simili.

Consigli utili per i nuovi lavoratori a distanza (Smart working)

Netflix, YouTube e Amazon riducono la qualità solo in Europa al momento, dove ci sono molte limitazioni per impedire la diffusione del COVID-19. Tuttavia, gli Stati Uniti stanno procedendo allo stesso modo, e quindi i servizi di streaming probabilmente prenderanno misure simili anche lì se e quando necessario.

Se vuoi seguire la mappa in tempo reale della diffusione da coronavirus COVID-19 clicca qui.

Se sei uno dei fortunati in grado di lavorare da casa, leggi il nostro articolo sui migliori programmi gratuiti per videoconferenza e Smart Working, pieno di consigli utili e risorse per lavorare a distanza.

Andrà tutto bene!

Condividi su:

valerio sanna

Vsx Blog : il mio punto di vista sul mondo del web, dell'innovazione e della scienza.

Leggi Precedente

Twitter elimina le bufale sul coronavirus e le fake news che vengono diffuse sul social

Leggi Prossimo

Impatto del coronavirus su annunci Google e vendite affiliate

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial