• 31 Gennaio 2023

YouTube ha appena bandito i contenuti suprematisti e razzisti

youtube: no white supremacy

youtube: no white supremacy

Condividi su:

YouTube sta cercando di ridurre la prevalenza di contenuti estremisti sulla piattaforma, migliaia di canali stanno per essere rimossi.

YouTube sta cambiando le linee guida della sua comunità. Seguendo l’esempio di altri social, intende vietare i video che promuovono la superiorità di qualsiasi gruppo, come giustificazione per la discriminazione nei confronti degli altri, in base alla loro età, sesso, razza, casta, religione, orientamento sessuale, ecc.

La mossa, che comporterà la rimozione di tutti i video che promuovono il nazismo e altre ideologie discriminatorie, dovrebbe comportare la rimozione di migliaia di canali su YouTube.

L’apertura della piattaforma di YouTube ha aiutato a prosperare la creatività e l’accesso alle informazioni, è nostra responsabilità proteggerlo ed impedire che la nostra piattaforma venga utilizzata per incitare all’odio, alle molestie, alla discriminazione e alla violenza

ha detto la società in un post sul blog .

Le modifiche annunciate tentano di migliorare la moderazione dei contenuti in tre modi.

Innanzitutto, il divieto dei suprematisti eliminerà i nazisti e altri estremisti che sostengono la segregazione o l’esclusione in base all’età, al sesso, alla razza, alla religione, all’orientamento sessuale o allo status di veterano. Oltre a queste categorie, YouTube sta aggiungendo la casta, che ha implicazioni significative in India, e “eventi violenti ben documentati”, come le riprese della scuola elementare Sandy Hook e l’11 settembre. Gli utenti non sono più autorizzati a pubblicare video che dicano che quegli eventi non sono accaduti, ha detto YouTube.

In secondo luogo, YouTube ha annunciato che amplierà gli sforzi annunciati a gennaio per ridurre la diffusione di ciò che definisce “contenuto borderline e disinformazione dannosa”. YouTube ha detto che la politica, che riguarda i video di terrapiattisti e venditori di cure miracolose, ha già diminuito il numero di visualizzazioni che i video borderline ricevono del 50%. In futuro, ha detto la società, consiglierà i video di fonti più autorevoli, come i migliori canali di notizie.

Infine, YouTube ha affermato che limiterà la monetizzazione dei propri video se si scoprirà che “sfiorano ripetutamente le nostre politiche di incitamento all’odio”. Questi canali non saranno in grado di pubblicare annunci o utilizzare Super Chat, che consente agli iscritti al canale di pagare direttamente i creatori.

Nel 2017, YouTube ha compiuto un passo verso la riduzione della visibilità degli estremisti sulla piattaforma

Quando ha iniziato a mettere degli avvertimenti di fronte ad alcuni video si è capito che direzione intendeva prendere. Ad aprile, Bloomberg ha riferito che i video realizzati da creatori di estrema destra rappresentavano una delle sezioni più popolari di YouTube , insieme a musica, sport e videogiochi.

Allo stesso tempo, YouTube e la sua società madre, Alphabet, sono sotto crescente pressione politica per frenare i cattivi attori sulla piattaforma. Gli attacchi di Christchurch a marzo hanno portato a critiche diffuse su YouTube e su altre piattaforme per non aver individuato e rimosso immediatamente i video delle riprese, e diversi paesi hanno proposto leggi volte a costringere le aziende tecnologiche ad agire più rapidamente. 

Nel frattempo, il New York Times ha scoperto questa settimana che gli algoritmi di YouTube raccomandavano video di bambini in costume da bagno a persone che avevano già guardato contenuti a tema sessuale, generando in modo efficace playlist per pedofili .

YouTube non ha rivelato i nomi dei canali che potrebbero essere interessati dal cambiamento.

Tuttavia, la mossa potrebbe scatenare il panico tra i canali YouTube di destra. Negli Stati Uniti, i conservatori hanno promosso l’idea che YouTube e altre piattaforme discriminassero contro di loro. Nonostante il fatto che non ci siano prove di pregiudizi sistematici, i repubblicani hanno tenuto diverse audizioni nell’ultimo anno sull’argomento.

Ovviamente, una cosa è dettare le regole, ed un’altra è assicurarsi che una forza lavoro globale di contraenti sottopagati la capisca e la applichi accuratamente. Sarà affascinante vedere come la nuova politica, influenzerà la discussione sull’immigrazione su YouTube. 

La società afferma che i dibattiti politici sui pro e contro dell’immigrazione sono ancora consentiti, ma un video che dice che “i musulmani sono malati e che non dovrebbero essere autorizzati a migrare verso l’Europa” sarà bandito.

La nuova politica entrerà in vigore immediatamente, ha affermato YouTube, e l’applicazione aumenterà “nei prossimi giorni”.

Condividi su:

valerio sanna

Vsx Blog : il mio punto di vista sul mondo del web, dell'innovazione e della scienza.

Leggi Precedente

NodeBay : investimenti con rendita giornaliera in Bitcoin [SCAM – truffa]

Leggi Prossimo

Facebook ha vietato la preinstallazione delle sue app sui telefoni Huawei

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial