• 22 Maggio 2024

Apple iPhone 11 Vs iPhone 11 Pro : che differenza c’è?

Apple iPhone 11 e iPhone 11 Pro, differenze e caratteristiche

Apple iPhone 11 e iPhone 11 Pro, differenze e caratteristiche

Condividi su:

Per il secondo anno consecutivo, il nuovo iPhone più emozionante di Apple è il più economico. L’iPhone 11 sostituisce l’iPhone XR e spazza via l’iPhone 11 Pro, successore di iPhone XS. Ecco le differenze.

Display: HD e XDR ma non HRR

Apple ha esaltato il display dell’iPhone 11 Pro, ma in realtà non è cambiato molto dall’iPhone XS mentre l’iPhone 11 sembra identico all’iPhone XR. Riesci a individuare le differenze?

  • iPhone 11 Pro – OLED da 5,8 pollici, rapporto 19,5: 9, True Tone, 2436 x 1125 pixel (458 ppi), rapporto di contrasto di 2.000.000: 1, Dolby Vision / HDR10, 82,1% rapporto schermo-corpo
  • iPhone 11 – LCD da 6,1 pollici, rapporto 19,5: 9, True Tone, 1792 x 828 pixel (326 ppi), rapporto di contrasto 1.400: 1, Dolby Vision / HDR10, 79,0% rapporto schermo-corpo

Ecco un aiuto: l’iPhone 11 Pro ha raddoppiato il suo rapporto di contrasto (da qui “Xtreme Dynamic Range”, lo stesso marketing utilizzato sui monitor premium di Apple), rendendolo al 15% più efficiente. 

Al contrario, il Pro ha in realtà un rapporto schermo-corpo leggermente inferiore rispetto all’iPhone XS (82,9%) e ha perso il 3D Touch, la tecnologia di input sensibile alla pressione leader della classe Apple che è stata sostituita con un semplice feedback tattile vecchio tipo. Questa è la stessa tecnologia vista su iPhone 11 e iPhone XR dell’anno scorso. 

pannello oled di iPhone 11 Pro - credit Apple
pannello oled di iPhone 11 Pro – credit Apple

Per quanto riguarda l’iPhone 11, è come per l’iPhone XR, quindi ha ancora solo un pannello HD, non Full HD. 

Detto questo, il display XR ha sorpreso molte persone lo scorso anno ed è più che “abbastanza buono”, quindi il fatto che l’iPhone 11 Pro ora condivida lo stesso feedback tattile significa che il gap si è ridotto di molto. 

Entrambi i telefoni ricevono anche una nuova generazione di Face ID, che secondo Apple è il 30% più veloce rispetto allo scorso anno. 

Manca qualcosa?

L’iPhone 11 Pro non ha un pannello HRR, come alcuni top di gamma suoi concorrenti, senza dubbio, la tecnologia innovativa dell’anno.

Design: più pesante e bruttino 

Ora al suo terzo anno, l’iPhone 11 e l’iPhone 11 Pro hanno lo stesso display polarizzato con intaglio dell’iPhone X del 2017. Ma quest’anno, Apple ha reso il Pro più pesante e il retro di entrambi i modelli più bruttino. La buona notizia è che questi downgrade ci sono per buoni motivi. 

  • iPhone 11 Pro – 144 x 71,4 x 8,1 mm e 188 g
  • iPhone 11 – 150,9 x 75,7 x 8,3 mm e 194 g

Dopo aver aggiunto 11 grammi, l’iPhone 11 Pro da 5,8 pollici ora ha quasi lo stesso peso dell’iPhone 11 da 6,1 pollici, ma giustifica quest’aumento di peso con una qualità di costruzione superiore (telaio in acciaio inossidabile vs alluminio) e un grande aggiornamento della batteria. 

Un ulteriore miglioramento di iPhone 11 Pro è la maggiore resistenza all’acqua IP68 (sopravvive 30 minuti a 4 metri contro 30 minuti a 2 metri), ma questo non cambierà molto per la maggior parte delle persone. 

Scocca in acciaio per iPhone 11 Pro - credit Apple
Scocca in acciaio per iPhone 11 Pro – credit Apple

Nel frattempo, entrambi i telefoni supportano ancora la doppia sim (nano-sim fisica e eSIM interna ) e ora aggiungono altoparlanti esterni migliorati con “riproduzione audio spaziale” (suono surround virtuale) e certificazione Dolby Atmos. 

Conservano anche i loro dorsi in vetro (il Pro è passato ad una finitura opaca) e Apple afferma di avere il “vetro più resistente in uno smartphone” .

In termini di finiture. L’iPhone 11 è più interessante con le opzioni Product (rosso), nero, bianco, giallo, verde e viola, mentre l’iPhone 11 Pro è limitato al solito grigio, argento, oro e un nuovo verde scuro (“mezzanotte”). 

Cosa li rende più brutti? Di gran lunga la loro più grande novità

Telecamere: Doppia contro tripla ecco le differenze fra iPhone 11 e iPhone 11 Pro

Apple ha montato ingombranti rialzi rettangolari su entrambi gli iPhone che polarizzano l’opinione, ma l’azienda ha anche fatto molto per giustificarli:

  • Fotocamera principale – 12 MP, apertura f / 1.8, 26 mm, dimensioni pixel 1,4 µm, stabilizzazione ottica dell’immagine (OIS), flash Quad-LED True Tone, video 4K 60fps
  • Fotocamera Ultrawide – 12 MP, apertura f / 2.4, 13mm 
  • Teleobiettivo (solo iPhone 11 Pro) – 12 MP, apertura f / 2.0, 52mm (teleobiettivo), 1 / 3.4 “, 1.0µm, PDAF, OIS, zoom ottico 2x
  • Fotocamera frontale – modulo “TrueDepth” da 12 MP, apertura f / 2.2 

Sì, Apple ha aggiunto una fotocamera ultrawide sia per iPhone 11 Pro che per iPhone 11, ma quest’ultimo non ha il teleobiettivo che è stato un punto fermo di iPhone premium da iPhone 7 Plus nel 2016.

Significa anche che iPhone 11 Pro è probabilmente manterrà un vantaggio con gli scatti in modalità Ritratto poiché il teleobiettivo è fondamentale per questo. Entrambi i telefoni, tuttavia, condividono un flash True Tone più luminoso rispetto allo scorso anno. 

Doppia camera per iPhone 11 e Tripla camera per iPhone 11 Pro - credit Apple
Doppia camera per iPhone 11 e Tripla camera per iPhone 11 Pro – credit Apple

Dal punto di vista delle funzionalità, entrambi i telefoni hanno anche una nuova modalità notturna che tiene Apple al passo con i rivali, ma il vero upgrade è nei video. Qui Apple ha permesso a tutte le videocamere di registrare simultaneamente, permettendoti di ingrandire o rimpicciolire agevolmente da un soggetto e regolare i video in tempo reale. 

Gli iPhone hanno già fissato il punto di riferimento per i video e questo è un grande passo avanti. 

C’è anche un ulteriore vantaggio perché Apple, entro la fine dell’anno, lancerà Deep Fusion : un sistema di fotografia computazionale molto avanzato.

Quando tutto questo sarà disponibile potrebbe, quasi, rendere sopportabile quel rialzo quadrato sul retro. 

Prestazioni: Potente ed efficente

In termini di prestazioni allo stato puro, Apple è stata per qualche tempo all’avanguardia rispetto alla concorrenza, ma il nuovo chipset A13 Bionic dell’azienda sembra destinato a portare le cose a un altro livello. Ci sono differenze fra iPhone 11 e iPhone 11 Pro?

  • iPhone 11, iPhone 11 Pro – Chipset “Bionic” di Apple A13: CPU a sei core, GPU a quattro core, motore neurale – 8 core 
  • Solo iPhone Pro: chip U1 Ultra-Wideband 

Mentre A13 (ricordate che “Bionic” è una sciocchezza di marketing ) mantiene la stessa struttura di base del chip A12. Apple afferma di avere la CPU e la GPU più veloci mai viste su uno smartphone, ma la società ha omesso i suoi soliti miglioramenti percentuali per quantificarlo. 

Ciò che ha davvero catturato l’immaginazione, tuttavia, è stata la promessa di Apple che l’A13 è più efficiente del 40% rispetto ad A12 e, combinato con i suddetti risparmi del display del 15%, offre un enorme impulso alla durata della batteria.

Apple ha brevemente parlato del suo nuovo chip U1 Ultra-Wideband , esclusivo dei modelli iPhone 11 Pro. 

Apple afferma che U1 è “come aggiungere un altro senso” al telefono e consente di condividere dati di posizione incredibilmente precisi tra dispositivi dotati di U1.

Per quanto riguarda il networking, l’iPhone 11 ottiene effettivamente la parità delle prestazioni di rete con l’iPhone 11 Pro. 

Il problema, tuttavia, è che Apple sia sprovvista del 5G. Questo potrebbe non essere un problema per i clienti nel 2019, ma potrebbe portare a qualche rimpianto in seguito, vista la durata media di uno smartphone che si avvicina a tre anni . 

Durata della batteria: lunga durata, ricarica limitata

L’anno scorso, Apple ha preso la decisione di prolungare la durata della batteria dell’iPhone XR rispetto all’iPhone XS e XS Max. Quest’anno Apple ha corretto l’errore, ma dubito che gli acquirenti di iPhone 11 si lamenteranno:

  • iPhone XR – 2.942 mAh
  • iPhone 11 – 3110 mAh
  • iPhone XS – 2.658 mAh
  • iPhone 11 Pro – 3190 mAh

Mentre l’iPhone XR ha avuto un piccolo impulso rispetto all’iPhone XR (Apple afferma che durerà un’ora in più), l’iPhone 11 Pro ha ricevuto un aumento della capacità del 20%, quindi durerà “fino a 4 ore” in più rispetto ad iPhone XS e “fino a un’ora in più” rispetto ad iPhone 11. Le differenze fra iPhone 11 e iPhone 11 Pro riguardo l’autonomia sono ininfluenti a mio parere.

Apple ha anche finalmente dato all’iPhone 11 Pro un caricabatterie più veloce da 18 W nella confezione.

Confronto autonomia fra iPhone XS , iPhone 11 e iPhone 11 Pro - credit Apple
Confronto autonomia fra iPhone XS , iPhone 11 e iPhone 11 Pro – credit Apple

Ci sono anche brutte notizie sulla ricarica wireless. Apple non ha menzionato alcun miglioramento sulle basse velocità di ricarica wireless di di iPhone XS e iPhone XR, mentre la ricarica wireless “inversa” a lungo attesa non si è materializzata. 

La ricarica wireless inversa (che consente ad uno smartphone di alimentare in modalità wireless i dispositivi posizionati su di esso) è stata un successo per Huawei e Samsung, quindi la sua omissione è deludente.  

Memoria e prezzo: iPhone 11 vince alla grande

Quindi sì, nella maggior parte delle aree l’iPhone 11 Pro è leggermente migliore dell’iPhone 11 ma non è molto meglio: 

  • iPhone 11 – 64 GB (€ 839), 128 GB (€ 889), 256 GB (€ 1.009)
  • iPhone 11 Pro – 64 GB (€ 1.189), 256 GB (€ 1.359), 512 GB (€ 1.589)

Sì, mentre l’iPhone 11 Pro ha un prezzo identico all’iPhone XS, l’iPhone 11 è più economico di € 50 rispetto all’iPhone XR ad ogni prezzo. Anche le capacità di archiviazione rimangono invariate rispetto allo scorso anno, ma il fatto che un iPhone 11 da 64 GB costa € 250 in meno rispetto ad un iPhone 11 Pro da 64 GB è strabiliante.

Tiriamo le somme sulle differenze fra iPhone 11 e 11 Pro

L’iPhone 11 Pro è senza dubbio un telefono superiore all’iPhone 11, ma le differenze fra iPhone 11 e 11 Pro non sono così rilevanti e le domande che mi faccio sono :
1. Di quanto è superiore l’iPhone 11 Pro? 
2. L’utente medio sfrutterà queste differenze?

Personalmente non riesco a vedere come un telaio in acciaio inossidabile, un display OLED, un teleobiettivo, un caricabatterie rapido e un’ora di autonomia in più valgano € 250 in più. Soprattutto ora che l’iPhone 11 Pro ha perso il 3D Touch, ha guadagnato un po ‘di peso e non ha la ricarica wireless inversa, un display ad alta frequenza di aggiornamento e il 5G. 

Inoltre, sappiamo che Apple avrà qualcosa di molto più radicale in arrivo il prossimo anno…

Ma se devi aggiornare il tuo iPhone nel 2019, i soldi spesi meglio sono quelli diretti all’acquisto dell’iPhone 11. 

 

Condividi su:

valerio sanna

Vsx Blog : il mio punto di vista sul mondo del web, dell'innovazione e della scienza.

Leggi Precedente

Geolocalizzazione di Facebook in tempo reale su iOS 13 e Android 10

Leggi Prossimo

Problemi di aggiornamento Windows 10 per milioni di utenti Microsoft

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial