• 31 Gennaio 2023

Tag URL canonico o reindirizzamento 301?

Tag URL canonico o reindirizzamento 301
Condividi su:

Non sai quando utilizzare un Tag URL canonico o un reindirizzamento 301? Scopri cosa sono e come utilizzare al meglio ciascun metodo nella gestione dei contenuti duplicati.

Quando devo utilizzare un tag canonico invece di un reindirizzamento 301?

Questa è un’ottima domanda, non solo perché la risposta è “dipende”, ma perché è una di quelle su cui molti professionisti SEO sembrano essere confusi.

Prima di immergerci, dobbiamo comprendere le differenze tra un tag 301 e un tag canonico.

Reindirizzamenti 301

Un reindirizzamento 301 è un modo per spostare in modo permanente un URL in un altro.

Dal punto di vista dell’utente, digitano un URL e magicamente ne ottengono uno diverso.

Nessun contenuto viene caricato sull’URL originale, reindirizza semplicemente alla nuova posizione.

La maggior parte dei modi per farlo introduce un piccolo ritardo nei tempi di caricamento, ma con CDN, caching e tecnologia moderna, non è davvero qualcosa di cui dobbiamo preoccuparci.

Esistono molti modi diversi per implementare un reindirizzamento 301.

Se sei su Apache puoi farlo nel tuo file .htaccess.

Sull’hosting Windows è un po’ diverso ma niente di complicato.

Puoi persino utilizzare un linguaggio di scripting per eseguire un reindirizzamento nel codice, anche se è meglio farlo a livello .htaccess, se possibile.

Tag canonici

Il tag canonico esiste da molto tempo.

Si avvicina al suo 12 ° compleanno , ma i professionisti SEO continuano a lottare per usarlo e i professionisti non SEO hanno ancora difficoltà a pronunciarlo.

Lo scopo principale dietro il tag canonico è consentire al webmaster di specificare l’URL preferito di una pagina simile a un’altra pagina.

Pensa a una “versione stampata” di una pagina o a una funzione di ordinamento su una pagina.

Il tag canonico può essere molto utile in queste situazioni. Ne parleremo più avanti.

Il tag canonico è semplice:

<link href = “https://example.com” rel = “canonical”>

Ho visto alcuni siti web inserire l’attributo canonico all’interno di meta tag o altri tag.

Non sono sicuro funzioni o a cosa serva, quindi se vuoi prova e vedi che succede.

Canonicals vs. Redirects

In questa sezione parleremo solo di reindirizzamenti in modo che possa spiegare i redirect 302 e il sempre elusivo 307 .

Mentre un reindirizzamento è una direttiva (ti indirizza letteralmente a un’altra pagina) un tag canonico è solo un suggerimento per i motori di ricerca.

Questa è una differenza fondamentale che spiega quando usarne uno rispetto all’altro.

Vale la pena considerare che ogni volta che si utilizza un tag canonico, un motore di ricerca può scegliere di ignorarlo.

Ecco un esempio estremo.

Immagina uno scenario in cui hai l’URL di vsx.html con un tag canonico che punta a vsx.htm.

Questi URL sono molto simili tranne che per l’estensione.

Ora, se tutti i link sul tuo sito puntano a vsx.html e vsx.html è elencato nella tua mappa del sito, i motori di ricerca potrebbero scegliere di ignorare quel tag canonico che punta a vsx.htm perché tutti gli altri segnali sul tuo sito web puntano alla versione .html non alla versione .htm.

Nonostante la tua intenzione con il tag canonico, Google sta scegliendo di utilizzare altri segnali più forti.

Questo esempio sembra strano, ma ho riscontrato tonnellate di casi limite super complicati che sostanzialmente si riducono a una versione di questo scenario.

Quando utilizzare un reindirizzamento

Molto semplicemente, quando hai due pagine uguali (o molto simili) e non hai bisogno che entrambe le pagine siano attive per qualche altro motivo aziendale, dovresti usare un reindirizzamento.

Esempi di quando utilizzare un reindirizzamento includono:

  • Prodotti non più disponibili.
  • Pagine non aggiornate che non desideri aggiornare (aggiornale prima).
  • Pagine rimosse dal tuo sito.
  • Una pagina che è stata spostata in un URL diverso.

Non si dovrebbe utilizzare un reindirizzamento 301 per scopi temporanei, alcuni browser possono memorizzare nella cache questo redirect, il che rende problematico l’annullamento.

L’utilizzo di un reindirizzamento può anche rallentare la frequenza con cui i motori di ricerca eseguono la scansione del vecchio URL, il che non è un problema se si prevede di spostarlo su quello nuovo, ma potrebbe essere un problema se si prevede di annullarlo.

Quando usare un Tag canonico

Ci sono molti ottimi motivi per usare i tag canonici.

Ma in generale, mi piace pensare ai tag canonici come ausili per strutture URL scadenti o difficili da modificare. Sono l’ultima risorsa.

Se non puoi impedire la scansione o la visualizzazione dell’URL ed è molto simile a un altro URL, il tag canonico è il tuo salvatore.

Ecco alcuni esempi:

  • Una “doppia versione” di una stessa pagina.
  • Diverso ordinamento delle pagine (ad esempio, un URL che mostra gli stessi prodotti ma ordinati per prezzo dal più alto al più basso).
  • Parametri indesiderati, forse da una campagna di ricerca a pagamento o qualcos’altro. L’utilizzo di un canonico può impedire la visualizzazione di quelle fastidiose stringhe URL nei risultati di ricerca.
  • Prodotti presenti in più categorie. Se puoi accedere a un prodotto tramite più categorie sul sito, potresti volerli canonizzare tutti su una versione della pagina del prodotto, specialmente se la pagina del prodotto è la stessa per ogni categoria in cui compare.

Cosa succede se ho prodotti con contenuti e descrizioni simili?

Beh, dipende.

Molti professionisti SEO dicono di utilizzare il tag canonico per prodotti simili ma con colori diversi.

Ma per alcuni prodotti il ​​colore potrebbe essere tanto importante da ottenere un volume di ricerca significativo e potresti volere una pagina diversa per questo.

Alcuni esempi potrebbero essere elettrodomestici in acciaio inossidabile o verniciati di rosso, spesso le persone cercano specificamente in base al colore.

La maggior parte degli usi creativi che vedo per i tag canonici sono nei casi in cui vengono letteralmente usati come un “cerotto”.

Conclusioni

In generale, se il contenuto della pagina è quasi identico a un’altra pagina e non desideri che vengano visualizzati entrambi nei risultati di ricerca, utilizza un tag canonico.

Condividi su:

valerio sanna

Vsx Blog : il mio punto di vista sul mondo del web, dell'innovazione e della scienza.

Leggi Precedente

Come migliorare la connessione internet di casa tua?

Leggi Prossimo

Perché le visiere e le barriere in plexiglass non bloccano il Coronavirus?

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial