• 22 Aprile 2024

Apple è la prima azienda di smartphone in Cina

Apple prima azienda di smartphone in Cina
Condividi su:

Apple è la prima azienda di smartphone in Cina ma lo era già diventata nel dicembre del 2015. La società di Cupertino ha registrato la crescita più alta tra tutti i principali marchi in Cina nell’ottobre 2021.

Apple ha superato VIVO nell’ottobre 2021 diventando il più grande OEM di smartphone in Cina per la prima volta da dicembre 2015, secondo il servizio Monthly Market Pulse di Counterpoint Research .

Spinte dalla serie iPhone 13, le vendite di Apple sono cresciute del 46% su base mensile, il più alto tra tutti i principali OEM del paese. In confronto, il mercato cinese degli smartphone è cresciuto solo del 2% su base mensile a ottobre. Lo spettacolo stellare di Apple è arrivato in un momento in cui molti consumatori stavano aspettando il Black Friday di novembre. Altri OEM chiave hanno visto cali mensili nelle loro vendite di ottobre.

Quota di vendita di smartphone in Cina per marchio:

Fonte: Counterpoint Research Monthly Market Pulse, ottobre 2021

Apple è la prima azienda di smartphone da Ottobre 2021

Commentando la crescita del mercato in Cina, il direttore della ricerca Tarun Pathak ha dichiarato:

Sin dal declino di Huawei, la posizione di vertice in Cina è cambiata di mano. OPPO è diventato il numero 1 a gennaio 2021, mentre vivo ha raggiunto la prima posizione nel marzo 2021. Le dinamiche di mercato sono cambiate nuovamente a ottobre con Apple che è diventata il nuovo OEM numero 1 per la prima volta da dicembre 2015. Ciò è stato guidato dal successo dell’iPhone 13, che è stato lanciato ad un prezzo più basso della serie iPhone 12 in Cina.

Huawei è stata resiliente nel segmento premium in Cina, ma ora sembra che le cose stiano cambiando. Apple è la prima azienda di smartphone grazie alla sua forte brand equity . Sta ottenendo il massimo dal divario lasciato da Huawei nel segmento premium.

Apple avrebbe potuto guadagnare di più se non fosse stato per le carenze di semiconduttori, soprattutto per le versioni Pro. Tuttavia, Apple gestisce la sua catena di approvvigionamento meglio di altri marchi.

Commentando la carenza di approvvigionamento nel mercato cinese, l’ analista senior Varun Mishra ha dichiarato:

A causa di problemi di approvvigionamento, il normale tempo di attesa per iPhone 13 Pro e iPhone 13 Pro Max varia tra le quattro e le cinque settimane in Cina. Alcuni clienti cinesi scelgono di pagare di più per ricevere immediatamente i nuovi telefoni.

Nel complesso, il mercato cinese è stato lento durante tutto l’anno e la crescita di Apple è un segnale positivo. Indica che gli utenti di smartphone cinesi stanno maturando rapidamente e stanno cercando di acquistare più dispositivi di fascia alta, il che può essere una buona opportunità per i marchi.

Anche la catena di approvvigionamento sta dando la priorità ai dispositivi di fascia alta e con margini più elevati.

Condividi su:

valerio sanna

Vsx Blog : il mio punto di vista sul mondo del web, dell'innovazione e della scienza.

Leggi Precedente

Conviene investire nei mercati finanziari o è troppo rischioso?

Leggi Prossimo

Gli attacchi ransomware globali sono aumentati del 151% quest’anno

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial