• 26 Novembre 2022

Il display nella lente a contatto potrebbe essere il futuro degli schermi

Il display nella lente a contatto
Condividi su:

I prototipi di Mojo Vision possono migliorare la tua visione o mostrarti il ​​tuo programma, direttamente dalla superficie dei tuoi occhi. Il display nella lente a contatto non è più fantascienza.

Uno sguardo a sinistra. Un colpo a destra. Mentre gli occhi fluttuano nella stanza, ci si sposta attraverso un’interfaccia virtuale visibile solo all’utente: scorrere un calendario, cercare gli orari dei treni e persino controllare la riproduzione della musica. È teoricamente tutto ciò che è possibile fare con le Mojo Lens, lenti a contatto intelligenti create da una società chiamata Mojo Vision .

La società californiana, che ha taciuto su ciò su cui stava lavorando da cinque anni, ha finalmente condiviso il suo piano per la “prima vera lente a contatto intelligente al mondo”. Ma siamo chiari: questo non è un prodotto che vedrai sugli scaffali dei negozi il prossimo autunno.

È in fase di ricerca e sviluppo, a pochi anni dal diventare un prodotto reale. In effetti, le dimostrazioni non riguardavano soltanto una lente a contatto: hanno usato cuffie per realtà virtuale e ingombranti prototipi sugli occhi.

Un futuro con meno schermi

Mojo Vision è incentrato sul “calcolo invisibile”. La società, i cui fondatori includono veterani del settore come Apple, Google, Amazon e Microsoft, vuole ridurre la nostra dipendenza dagli schermi. Invece di estrarre il telefono per verificare il motivo del ronzio nel mezzo di una conversazione, guarda l’angolo dell’occhio per attivare un’interfaccia che ti dirà tutto in una frazione di secondo.

Vogliamo creare una tecnologia che ti permetta di essere te, che ti assomigli; non cambi il tuo aspetto; non ti faccia sembrare strano camminando per strada. È molto discreta e francamente, il più delle volte non ti mostra nulla.

ha dichiarato Mike Wiemer, cofondatore e direttore tecnologico presso Mojo Vision.

Sensori delle giuste dimensioni

Realizzare lenti a contatto intelligenti non è un compito semplice, anche se la filiale Verily di Alphabet ha dovuto rifocalizzare il suo programma Smart Lens dopo aver trovato alcuni ostacoli. Devi avere i giusti sensori delle giuste dimensioni, la potenza per far funzionare tutto e anche un display e un sensore di immagine. Questi sensori spaziano dalle radio wireless personalizzate ai sensori di movimento per il rilevamento degli occhi e la stabilizzazione dell’immagine.

il prototipo dell'obiettivo mojo in un palmo

Mojo Vision ha mostrato prototipi di lenti a contatto con un display incorporato: lo schermo era, sorprendentemente, delle dimensioni di un punto di una penna.

Dicono che sia il “display più piccolo e denso mai realizzato”, ma non avevano ancora una versione con tutti i sensori all’interno. Guardando attraverso il prototipo si è visto il testo librarsi sul mondo reale.

Non è dissimile dall’uso di occhiali per realtà aumentata come Google Glass o Focals, ma Focals proietta la sua interfaccia con gli occhiali, mentre le lenti di Mojo Vision hanno il display integrato nell’obiettivo.

Al momento, l’obiettivo riceve energia tramite un dispositivo indossabile da mettere al polso, che gestisce anche gran parte dell’elaborazione. Alla fine il team potrebbe abbandonare il dispositivo indossabile a favore di una soluzione basata su smartphone.

Utilizzo delle app su una lente a contatto

Indossando un visore per realtà virtuale HTC Vive Pro dotato di tecnologia eye-tracking si ha una prima esperienza di come sarà indossare Mojo Lens: Il display nella lente a contatto.

Se stai guardando dritto mentre indossi l’obiettivo, non vedrai nulla che ti disturbi visivamente. Ma sbircia in un angolo in qualsiasi direzione e vedrai apparire icone che vanno da un calendario, meteo, notifiche, riproduzione di musica e altro ancora. Guarda la freccia accanto a queste icone per espanderle ulteriormente e per vedere ulteriori dettagli, ad esempio una previsione di tre giorni, o tutti gli eventi del calendario per oggi.

Ci vuole circa un minuto per capire come navigare nell’interfaccia, ma è promettente vedere quanto sia semplice da usare.

Immagina di essere seduto con un’intervista registrata ma, invece di guardare le note, puoi sollevare la tua prossima domanda con un colpo d’occhio senza dover guardare in basso. Oppure, se stai girando un video, potresti non dover girare più riprese perché la sceneggiatura è nel punto morto dell’occhio.

Per aprire l’interfaccia devi guardare l’angolo dell’occhio

Per quelli che ti circondano, può essere ovvio quando stai usando le lenti a contatto. Se vuoi aprire l’interfaccia devi guardare l’angolo dell’occhio, qualcosa che si nota quando qualcuno ti sta fissando dritto, ma è molto più invisibile che tirare fuori il telefono o controllare l’orologio. Avvisi e notifiche compariranno anche con parsimonia, anche se mi aspetto che ci sia un modo per controllare tutto ciò lungo la strada.

L’obiettivo si adatterà perfettamente sulla cornea e Ashley Tuan, vice presidente dei dispositivi medici di Mojo Vision, dice che sarà come indossare le normali lenti a contattoi. Il team ha calcolato la proiezione dei lumen sulla retina e ha scoperto che tutto è “molto conforme al regolamento”, in termini di standard di sicurezza.

Il display nella lente a contatto è un nuovo fattore di forma, ma tu come portatore di questo prodotto, vedi solo i contenuti. Proprio come vedresti il ​​contenuto se sollevi un telefono cellulare o indossi un paio di occhiali che fanno apparire quel contenuto , è solo luce sulla tua retina, proprio come la luce naturale. Le implicazioni di sicurezza sono qualcosa a cui ovviamente abbiamo prestato molta attenzione, ma è un prodotto molto sicuro .

Risolveranno comunque i tuoi problemi di vista

Mojo Vision sta creando le sue lenti a contatto per i consumatori e le aziende, ma prima si concentra su persone con problemi di vista o ipovedenti o con una visione insufficiente che gli occhiali non riescono a risolvere. Questo perché tutte le lenti a contatto, intelligenti o stupide, devono essere approvate dalla Food and Drug Administration (FDA) negli Stati Uniti.

A Mojo Vision è stata concessa la Breakthrough Device Designation , che consente alle aziende di accelerare lo sviluppo, la valutazione e la revisione di prodotti che potrebbero aiutare le persone in condizioni di pericolo di vita o debilitanti, anche se la FDA sostiene di preservare “gli standard legali per l’approvazione del mercato. “.

Mojo Vision sta collaborando con Vista Center for the Blind and Visually Disaired a Palo Alto, in California, per connettersi con i clienti non profit e ottenere input per gli obiettivi durante lo sviluppo. La società lavorerà anche con esperti della FDA per soddisfare le norme di sicurezza.

Il display nella lente a contatto non sarà una tecnologia subito disponibile. Ci vorranno alcuni anni per ottenere un dispositivo che funziona per i non vedenti, ce ne vorranno alcuni altri per realizzare una lente a contatto intelligente per tutti.

Condividi su:

valerio sanna

Vsx Blog : il mio punto di vista sul mondo del web, dell'innovazione e della scienza.

Leggi Precedente

iPhone e USB-C : Pronti a dire addio alla porta Lightning?

Leggi Prossimo

La SEO è l’abilità fondamentale per il web marketing (secondo Microsoft)

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial