L’importanza del piano di web marketing

Definizione del piano di web marketing

Definizione del piano di web marketing

Condividi su:

Le statistiche sul numero di imprese che fallisce entro i primi cinque anni sono variabili. Alcune stimano che si tratti del 90%, ma ad ogni modo non ho mai visto statistiche che riportino cifre inferiori al 50%. Significa che, a voler essere ottimisti fino al midollo, avrete una probabilità del 50% di essere ancora aperti dopo i primi cinque anni. Un buon piano di web marketing può fare la differenza.

Ma non è solo questo, il 50% che comunque sopravvive non significa che sia in attivo. Molte aziende continuano a sopravvivere anche se non fanno utili.

Molti imprenditori in difficoltà danno la colpa al settore, certo che se volete investire sul noleggio dvd o su una libreria ci penserei bene, forse è il caso di valutare bene con un’indagine di mercato no?

Alcune delle lamentele che ho sentito più spesso sono:
• è un ambiente troppo competitivo;
• i margini sono troppo bassi;
• i rivenditori online sottraggono clientela;
• la pubblicità non funziona più.

Ma come mai allora ci sono imprenditori che vanno alla grande? L’ovvia domanda, quindi, è: che cosa fanno di diverso quelli che vanno bene?

Innanzitutto chi produce utili è un vero imprenditore non il classico ex dipendente che ha deciso di mettersi in proprio perchè attratto da “facili” guadagni. Questo è uno dei più gravi errori che commettono gli imprenditori improvvisati: smettono di lavorare per un capo idiota solo per diventare loro stessi dei capi idioti!

Non tutti hanno la mentalità da imprenditore, se sei un bravo idraulico non vuol dire che tu possa diventare un bravo imprenditore di un’azienda idraulica.

I professionisti non improvvisano mai.

  • I medici seguono un piano terapeutico.
  • I piloti di aereo seguono un piano di volo.
  • I soldati seguono un piano operativo militare.

Come mai la maggior parte degli imprenditori tende invece ad improvvisare? Come vi sentireste se uno dei professionisti sopracitati dicesse “al diavolo il piano io improvviso!”

SAREBBE UN FALLIMENTO nella maggior parte dei casi. Anche quelli che sembra non abbiano un piano preciso è perchè hanno delle doti intuitive e riescono ad azzeccare le scelte di marketing senza programmarle; ma per noi comuni mortali serve un piano, se parliamo di un’azienda nel suo complesso un BUSINESS PLAN e se parliamo di marketing un MARKETING PLAN.

Conoscete il Principio di Pareto?

Pareto era un economista Italiano che si era reso conto del fatto che l’80% della terra era posseduta dal 20% della popolazione, ecco la famosa regola del 80/20

• l’80% dei profitti di un’azienda viene dal 20% dei suoi clienti;
• l’80% degli incidenti stradali sono causati dal 20% dei guidatori;
• l’80% dell’utilizzo del software avviene da parte del 20% degli utenti;
• l’80% dei reclami ricevuti da un’azienda proviene dal 20% delle persone;

In altre parole, il principio di Pareto predice che l’80% degli effetti proviene dal 20% delle cause. Se non volete starvene seduti sul divano a sgranocchiare noccioline per l’80% del tempo, allora cercate di fare di più in quel 20% per aprirvi una strada sicura verso il successo.

Gli imprenditori che fanno fatica spendono il tempo a cercare di risparmiare denaro, mentre quelli di successo spendono denaro per cercare di risparmiare tempo

E’ sempre possibile fare più soldi ma non è possibile avere più tempo! Bisogna quindi che le cose che fate nel tempo che avete a disposizione abbiano un impatto maggiore. Questo prende il nome di leva finanziaria; e la leva finanziaria è il segreto meglio custodito dalle persone di successo.

Il punto di leva di gran lunga più importante in qualsiasi business è il marketing. Se riuscite a migliorare del 10% il marketing, potete ottenere un
effetto esponenziale sui vostri risultati finanziari.

Che cos’è il marketing?

piano di web marketing: Cos'è il Marketing?
piano di web marketing: Cos’è il Marketing?

Troverete innumerevoli definizioni tipo questa : Il marketing è l’insieme delle azioni volte a promuovere sul mercato prodotti e servizi.

Io vorrei darvi una definizione più “libera” data da un visionario esperto del settore, Allan Dib.

  • Se il circo arriva in città e voi stampate un cartellone con scritto “Il Circo arriverà in città sabato”, si tratta di pubblicità.
  • Se il cartello lo attaccate sui fianchi di un elefante ed entrate con quello in città, è promozione.
  • Se l’elefante calpesta le aiuole del sindaco e il giornale locale ne parla, è comunicazione.
  • Se riuscite a fare in modo che il sindaco ne rida, sono pubbliche relazioni.
  • Se i cittadini vanno al circo, fate vedere loro il tendone, spiegate loro quanto sia grandioso lo spettacolo, rispondete alle loro domande e, alla fine, riuscite a far spendere loro deii soldi al circo, sono vendite.
  • Se avete pianificato tutto questo, è MARKETING.

Cos’è il WEB marketing? E’ uno dei canali utilizzabili dal marketing tradizionale : il web

Come mai la maggior parte delle piccole imprese fallisce?

Perchè spesso “copiano” il marketing dalle grandi aziende!

Le grandi aziende hanno un piano marketing molto diverso, fanno BRANDING, hanno un BUDGET molto diverso, si possono anche accontentare di risvegliare il desiderio dei consumatori perchè spesso il loro brand è già conosciuto, CocaCola non deve spiegare che cosa vende giusto? Basta che mostri uno spot con una bottiglia ghiacciata in piena estate e ha già raggiunto lo scopo : stimolare il desiderio.

Ricordatevi che Le persone acquistano solo per 2 ragioni :

  • Risolvere un problema
  • Assecondare un desiderio

Un buon piano marketing deve quindi: o ricordare il problema (e dare la soluzione) oppure stimolare un desiderio (e dare la soluzione).

Non sembra difficile vero? Eppure lo è, ci sono delle regole da rispettare, delle analisi da fare, non c’è spazio per l’improvvisazione. Inoltre prima di arrivare a quel tipo di comunicazione bisogna fare altri passaggi, innanzitutto analisi, posizionamento, scelta del mercato di riferimento, del buyer persona, ecc.

Da dove si parte per DEFINIRE IL PIANO DI WEB MARKETING ?

piano di web marketing: La strategia
piano di web marketing: La strategia

Le azioni di marketing derivano da una serie di analisi e considerazioni in merito all’azienda, alla concorrenza, al territorio in cui è situata e, soprattutto, agli obiettivi che vuole perseguire. Solo al termine di queste valutazioni preliminari viene redatto il piano di web marketing.

Per questo motivo non deve rappresentare un plico di fogli scritti in modo confusionario e frettoloso, bensì un documento che sta alla base di ogni attività svolta all’interno dell’impresa.

piano di web marketing: il digital marketing
piano di web marketing: il digital marketing

Questo documento serve a delineare le strategie di marketing, che possono essere offline (spot alla TV e alla radio, volantini, manifesti, ecc…) e online (SEO, Social Media Marketing, email marketing,…), che l’azienda perseguirà per un determinato periodo, con lo scopo di raggiungere gli obiettivi prefissati. Insomma, il piano di web marketing, come un enorme cartello luminoso, indica all’azienda la direzione da seguire.

Perchè conviene fare marketing sul web?

Metà del denaro che investo in pubblicità è denaro sprecato, il problema è che non so quale sia la metà sprecata!

Avete mai sentito questa frase? Non è ben chiaro chi l’abbia detta per primo ma è efficace per capire il più importante vantaggio del WEB MARKETING rispetto al marketing tradizionale : LA MISURABILITA’

Sul web tutto viene tracciato, quindi posso misurare l’esatta efficacia di qualunque campagna di web marketing, posso tracciare il comportamento degli utenti e verificare il loro percorso nel FUNNEL che li porta da :
semplici VISITATORI > LEADS > CLIENTI > FANS

Le 4 fasi dell'inbound Marketing
Le 4 fasi dell’inbound Marketing (piano di web marketing)

L’inbound Marketing è appunto la modalità di marketing che ha come obiettivo quello di attrarre gli utenti “potenzialmente” interessati e non fare pubblicità sul “mucchio” (outbound marketing) sperando di trovare qualcuno “a target” con il nostro business. Dobbiamo usare i mezzi digitali più adatti per attirare Lead che poi possano attraversare le 4 fasi del FUNNEL qui sopra e diventare nostri Fans!

Caratteristiche dell’inbound Marketing

  • Possibilità di essere trovati su Internet attraverso le parole chiave che potenziali clienti usano per cercare la soluzione ad un problema di business. Amplificare la probabilità di essere «scoperti» o «rintracciati» su Internet.
  • Capire cosa fanno i potenziali clienti una volta arrivati sul sito/app.
  • Tracciare quale soluzione o prodotto li attrae maggiormente.
  • Questo punto viene chiamato anche conversione e racconta in che modo i potenziali clienti diventano tali.
  • Ottenere una semplice reportistica che fornisca informazioni utili a comprendere come migliorare il sito web, quali social media sono più efficaci ed efficienti, cosa piace ai potenziali clienti, soprattutto come avviene la conversione da potenziale a cliente.

Nel marketing e soprattutto nel WEB marketing si cerca di attrarre il consumatore verso il prodotto, per citare Trevor Edwards (ex vice presidente NIKE) :

Non facciamo marketing per arricchire i media, facciamo marketing per connetterci coi consumatori

Il marketing non è fine a sè stesso ma serve per creare una solida base di clienti fedeli, di fans, possibilmente di fans sfegatati che sostengono l’azienda e fanno loro stessi promozione con le RECENSIONI e le RACCOMANDAZIONI.

Un pò di dati

  • Nel mondo ci sono oltre 4 miliardi di persone online
  • Oltre 600 milioni in Europa
  • Oltre 40 milioni in Italia

Perchè conviene essere presenti sul web?

  • Per raggiungere un pubblico globale
  • Per essere sempre aperti 7/7 24/24
  • Per fornire informazioni in tempo reale
  • Per ridurre i costi di assistenza pre e post-vendita
  • Per mantenere la credibilità (se non hai un sito web non sei credibile)
  • Per rafforzare l’immagine e il Branding

La prossima settimana vedremo la prima fase da attuare per definire un piano di web marketing : L’analisi dei dati

Condividi su:

valerio sanna

Vsx Blog : il mio punto di vista sul mondo del web, dell'innovazione e della scienza.

Leggi Precedente

Se non ti piace, puoi cambiare il tuo URL YouTube, ecco come fare

Leggi Prossimo

Valuta il rischio Alzheimer con l’intelligenza artificiale

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial