• 25 Maggio 2024

Guida completa per ottimizzare i contenuti per i motori di ricerca

Free close up SEO text
Condividi su:

Se stai creando contenuti per blog, affari o qualsiasi altro scopo, è necessario che i tuoi contenuti vengano classificati nei motori di ricerca per raggiungere il tuo pubblico di destinazione.

L’ottimizzazione dei contenuti è uno dei fattori che i motori di ricerca considerano per posizionare i contenuti più in alto. Tuttavia, l’ottimizzazione dei contenuti richiede passaggi/modi diversi e potresti non averne familiarità. Nel post seguente, discuteremo sei modi per ottimizzare i tuoi contenuti per i motori di ricerca.

6 modi per ottimizzare i contenuti per i motori di ricerca

parole chiave

1. Trova e modifica le parole chiave

Le parole chiave sono le frasi/query che il tuo pubblico di destinazione può utilizzare per raggiungere i tuoi contenuti. Sono fondamentali per l’ottimizzazione dei tuoi contenuti.

Dovresti trovare parole chiave pertinenti ai tuoi contenuti. Le parole chiave pertinenti aiuteranno i motori di ricerca a comprendere meglio i tuoi contenuti. Per trovare le parole chiave puoi utilizzare strumenti online come Semrush, Ahref, Keyword Planner, ecc.

Ora parliamo di come puoi modificare queste parole chiave nei tuoi contenuti. Dovresti essere strategico e naturale nell’incorporarli/adattarli. Non dovresti utilizzare le stesse parole chiave più e più volte (ad esempio, parole chiave piene di parole chiave ). Questo è condannato dai motori di ricerca e può portare a conseguenze dannose.

2. Ottimizza titolo e metadati

I tag del titolo dicono ai motori di ricerca di cosa tratta un particolare contenuto e quanto è correlato alle query di ricerca delle persone. Pertanto, è importante considerare i titoli mentre si ottimizzano i contenuti per i motori di ricerca.

Parliamo di come ottimizzare il titolo;

  • Il titolo del tuo contenuto dovrebbe essere unico/specifico. Inoltre, dovrebbe contenere la parola chiave principale del contenuto.
  • Il titolo dovrebbe essere breve e dovrebbe descrivere accuratamente il tuo contenuto. Il titolo non deve superare la lunghezza ottimale, ovvero da 50 a 60 caratteri.

E così via…

Passiamo ai metadati (noti anche come Meta Descrizione). Nelle SERP, i metadati vengono visualizzati sotto il titolo e l’URL dei tuoi contenuti. È un breve paragrafo che racconta ai motori di ricerca e ai lettori i tuoi contenuti. Pertanto, aggiungere la meta descrizione ottimizzata può aiutarti a ottimizzare i tuoi contenuti per i motori di ricerca.

Di seguito, abbiamo discusso i modi per ottimizzare i metadati.

  • Dovresti scrivere una meta descrizione che descriva brevemente di cosa tratta la tua pagina/contenuto.
  • Dovresti utilizzare la tua “ Parola chiave primaria ” (per la quale desideri posizionarti nella SERP) almeno una volta nei metadati.
  • La meta descrizione del tuo contenuto non deve essere lunga ma concisa, ovvero contenere un massimo di “150-60 caratteri .

E così via…

3. Eseguire il collegamento interno

Il collegamento interno è il processo di collegamento dei tuoi contenuti con altre pagine/contenuti pertinenti sul tuo sito. Viene fatto per assistere i motori di ricerca nel trovare, indicizzare e comprendere i tuoi contenuti sul sito.

collegamento interno

Di seguito discuteremo come creare collegamenti interni apprezzati dai motori di ricerca.

  • Per i collegamenti interni, dovresti trovare contenuti/pagine del tuo sito che siano pertinenti.
  • Dovresti collegare i tuoi contenuti a pagine nuove e importanti che hanno un “PA” (autorità della pagina) più elevato nei motori di ricerca.
  • Ti suggeriamo di utilizzare parole chiave ricche di “ Anchor text ” ( la parola con collegamento ipertestuale). Ciò aiuterà i motori di ricerca a conoscere la pertinenza del contenuto.

E così via…

4. Aggiungi immagini e ottimizzale

L’aggiunta di immagini può rendere i tuoi contenuti coinvolgenti e migliorare l’esperienza dell’utente. L’esperienza dell’utente è fortemente connessa all ottimizzazione dei motori di ricerca (vale a dire, migliore è l’esperienza dell’utente, maggiori saranno le possibilità che i motori di ricerca classifichino più in alto i tuoi contenuti).

Aggiungi immagini e ottimizzale

Puoi seguire i suggerimenti indicati di seguito per aggiungere immagini ai tuoi contenuti;

  • Dovresti aggiungere immagini pertinenti al tuo contenuto. Ad esempio, se il tuo contenuto riguarda ” Idee per la decorazione della casa” , dovresti aggiungere immagini di pezzi/componenti della decorazione della casa.
  • Dovresti aggiungere il testo alternativo a tutte le immagini per aiutare i motori di ricerca a sapere cosa viene visualizzato nelle immagini. Questo perché i motori di ricerca non possono vedere immagini/foto. Inoltre, dovresti modificare la parola chiave nel testo alternativo dell’immagine per una migliore ottimizzazione.
  • Dovresti ottimizzare la dimensione delle immagini per farle caricare più velocemente. Pertanto, dovresti comprimere le immagini di dimensioni più grandi nella dimensione dell’immagine ottimale/ideale che è 70-100 Kb.

Al contrario, se utilizzi immagini di dimensioni più grandi, probabilmente rallenteranno il caricamento del tuo sito, il che è sfavorevole ai motori di ricerca.

5. Ottimizza titoli e paragrafi

I tag H sono tag HTML utili per indicare ai motori di ricerca di cosa tratta il tuo contenuto e qual è la sua gerarchia. Sono conosciuti anche come intestazioni e sottointestazioni.

Ecco i consigli da seguire per ottimizzare i tag di intestazione dei tuoi contenuti.

  • Dovresti inserire parole chiave nei tag H dei tuoi contenuti, può essere utile poiché i crawler dei motori di ricerca se ne accorgono.
  • Dovresti aggiungere i tag di intestazione in una sequenza da H1>H2> e così via fino a H6.
  • Dovresti rendere i tag di intestazione brevi e dovrebbero descrivere accuratamente ciò che coprirai sotto di essi.

6. Rendi i tuoi contenuti privi di plagio

Il plagio è un esercizio illegale di utilizzo di testo proveniente da un’altra fonte senza dargli alcun credito. Può provocare conseguenze sfavorevoli e gravi.

Poiché ci sono milioni di contenuti già esistenti su Internet. In questo scenario, è possibile che i tuoi contenuti vengano abbinati ad essi (ovvero contenuti plagiati).

A condizione che nel tuo contenuto sia presente del testo plagiato, dovresti riformularlo per renderlo unico.

contenuti privi di plagio

Puoi eseguire la parafrasi tramite processo manuale o utilizzando parafrasi tool. Nella parafrasi manuale, devi riformulare il testo da solo, il che a volte può essere un compito difficile.

Al contrario, se utilizzi strumenti di parafrasi, parafraseranno immediatamente i pezzi di testo plagiati in pezzi unici. Funzionano come gli esseri umani ma richiedono uno sforzo minimo.

Conclusione

Per far sì che i tuoi contenuti raggiungano i tuoi lettori o clienti, dovresti ottimizzarli per i motori di ricerca. L’ottimizzazione è uno dei fattori che i motori di ricerca considerano per aumentare il posizionamento dei contenuti. Nel post sopra, abbiamo spiegato i sei modi per ottimizzare i tuoi contenuti per i motori di ricerca.

Condividi su:

valerio sanna

Vsx Blog : il mio punto di vista sul mondo del web, dell'innovazione e della scienza.

Leggi Precedente

Come la Blockchain può ridurre la deforestazione, o almeno contribuire.

Leggi Prossimo

Nuova batteria in tessuto per dispositivi indossabili

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial