• 25 Giugno 2024

Tesla centra il record di consegne trimestrali, grazie alla model 3

Tesla model 3

Tesla model 3

Condividi su:

La corsa sulle montagne russe di Tesla continua. Nel secondo trimestre fa segnare i suoi migliori risultati per consegne e produzione, superando le aspettative degli analisti e centrando l’obiettivo del CEO Elon Musk. Le azioni sono aumentate di circa il 7% .

La società ha detto di aver consegnato 95.200 veicoli elettrici ai clienti durante il periodo conclusosi il 30 giugno, tra cui 72.531 unità della sua berlina Model 3 a “basso prezzo”. 

La produzione di Model 3, di berline S e di crossover X nel corso del trimestre ha totalizzato 87.048 unità, superando il precedente livello trimestrale stabilito negli ultimi mesi del 2018, ha detto Tesla in un comunicato .

Gli ordini generati durante il trimestre hanno superato le nostre consegne, Riteniamo di essere ben posizionati per continuare a far crescere la produzione e le consegne totali nel terzo trimestre 2019

Elon Musk, che spesso fa previsioni molto ambiziose quando si tratta delle vendite e della produzione di Tesla, ha dichiarato agli azionisti durante l’incontro annuale della società a giugno che i numeri trimestrali sarebbero stati forti . 

Le consegne trimestrali sono state più alte di quanto previsto da molti analisti azionari.

Indipendentemente da ciò, i risultati sono ben al di sopra dei deludenti 63.000 veicoli consegnati da Tesla nel primo trimestre, molto al di sotto delle aspettative di consenso e che hanno contribuito a spingere verso il basso le azioni della società. 

Non è chiaro quanto di ciò sia dovuto al miglioramento della logistica in uscita, alla domanda sottostante, ai prezzi più allettanti, ai bonus di vendita o al ribasso dei prezzi, dopo la riduzione del credito fiscale.

Sulla base delle consegne attuali, se TSLA dovesse consegnare 95k unità nel terzo e nel quarto trimestre , avrebbe collocato circa 350k unità nel 2019, in linea con gli obiettivi annuali.

Resta da vedere se i dati di consegna sono abbastanza forti da riportare Tesla in attivo.

Dopo un  pessimo trimestre che ha visto una perdita di $ 702 milioni a causa delle consegne più deboli del previsto, la società ha venduto $ 2,7 miliardi  di obbligazioni e azioni a maggio per contribuire a finanziare le spese in conto capitale di quest’anno, ma ha anche aumentato il debito a lungo termine, per un totale di circa $ 10 miliardi alla fine del primo trimestre.

A differenza delle case automobilistiche tradizionali, Tesla non utilizza concessionari in franchising e gestisce tutte le consegne ai clienti attraverso il proprio canale. 

Di conseguenza, la società non può dire di aver fatto una vendita finché l’acquirente non riceve l’auto. Ciò include 7.400 veicoli non consegnati in transito alla fine del trimestre.

Mentre i grandi guadagni di Tesla nel volume di consegna sottolineano la sua spinta ad evolvere da un produttore di nicchia ad un produttore globale di grandi dimensioni, la sua maggiore dipendenza dalla Model 3 suggerisce che i margini di profitto si ridurranno.

Condividi su:

valerio sanna

Vsx Blog : il mio punto di vista sul mondo del web, dell'innovazione e della scienza.

Leggi Precedente

Le aziende statunitensi trovano il modo di aggirare i divieti di Trump

Leggi Prossimo

Lo scontrino elettronico, che cosa cambia davvero

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial