• 14 Giugno 2024

Tacche per smartphone: perché sono state così popolari e perché ora stanno sparendo

Tacca (notch)

la tacca negli smartphone

Condividi su:

La tacca dello smartphone è stata la causa di molti dibattiti per quasi due anni. Alcuni amano la tacca, altri la odiano. Indipendentemente da ciò, si tratta di una tendenza del design che si è impadronita dei produttori di smartphone e dei consumatori di tutto il mondo.

La tacca dello smartphone sta sparendo

In questo articolo, spiegheremo perché le tacche degli smartphone sono diventate così diffuse e perché presto spariranno dai telefoni.

la storia degli iphone fino all'iPhone X con la famosa tacca
la storia degli iphone fino all’iPhone X con la famosa tacca

Nella foto sopra ci sono due dispositivi. L’iPhone originale del 2007 e l’iPhone X del 2017.

La cornice è la larghezza dell’area attorno allo schermo. Questa è normalmente misurata in termini di rapporto schermo-corpo, che è la quantità di spazio che occupa lo schermo rispetto al resto di un dispositivo. Maggiore è il rapporto, più piccole sono le cornici.

L’iPhone originale aveva un rapporto schermo-corpo del 52%, mentre l’iPhone 6S aveva un rapporto schermo-corpo del 64%. In confronto, l’iPhone XS Max ha un rapporto schermo-corpo dell’85%. Le cornici sottili consentono ai produttori di inserire schermi più grandi in un corpo più piccolo. Sono diventati un indicatore di ciò che ci aspettiamo dai display moderni .

Alcuni produttori hanno fatto un ulteriore passo avanti rispetto ad Apple. Dal Galaxy S6, le ammiraglie di Samsung hanno avuto versioni con bordi curvi, rimuovendo completamente le cornici laterali.

Non sono solo i telefoni. Per quasi tutti i dispositivi con schermi, le cornici più sottili sono state un significativo progresso tecnologico. Gli schermi televisivi hanno cornici più sottili, quindi non interrompono l’esperienza visiva. I computer portatili hanno cornici più sottili in modo che possano adattarsi a schermi più grandi in una cornice più compatta.

la tacca dell'essential phone, la prima in assoluto
la tacca dell’essential phone, la prima in assoluto

Il grande miglioramento dell’iPhone X nel suo rapporto schermo-corpo è dovuto a due fattori: la rimozione del pulsante home e l’aggiunta di una tacca. Il motivo per cui Apple ha implementato la tacca è stato a causa del loro avanzamento radicale nella tecnologia di riconoscimento facciale.

Questa tacca permetteva loro di realizzare uno schermo che occupava quasi tutto il telefono, pur mantenendo il proiettore a punti IR con Face ID sempre attivo.

Tuttavia, contrariamente alla credenza popolare,

Apple non è stata la prima azienda produttrice di telefoni a introdurre la tacca. E’ stata Essential Phone con il PH-1 ,

uno smartphone progettato da uno dei co-fondatori di Android. Rilasciato nell’agosto del 2017, la tacca di Essential Phone era diversa dalla maggior parte delle implementazioni che vediamo ora.

Invece di una grande barra rettangolare come l’iPhone X, aveva un piccolo ritaglio semicircolare nella parte superiore che aveva la fotocamera selfie. Anche se la cornice inferiore era ancora grande, la piccola tacca permetteva di mantenere un rapporto schermo-corpo dell’85%. Questo è stato sufficiente per battere l’82% dell’iPhone X, che è stato rilasciato 2 mesi dopo.

La tacca di iPhone X ha avuto una grande influenza sui progettisti di dispositivi.

Quasi ogni singolo produttore di smartphone è saltato sul treno notch nell’anno successivo. Le tacche divennero presto l’aspetto centrale del design di un telefono moderno ed elegante.

Le ammiraglie di alcuni dei più grandi produttori sul mercato – Huawei, Xiaomi, Oppo e Google – avevano tutte tacche di qualche tipo. Samsung era il solo holdout, con S9 e Note 9 entrambi con cornici sottili e senza tacca.

Non ogni tacca è stata creata uguale. Nel tentativo di distinguersi dall’iPhone e dalla sua grande notch, le aziende hanno esplorato diversi modi di implementare il design.

Il OnePlus 6T aveva una tacca a forma di goccia, che pendeva dolcemente sotto la sua singola fotocamera frontale. Huawei Mate 20 Pro aveva una tacca più corta e più lunga che ospitava una vasta gamma di sensori. Mentre Google Pixel 3 aveva una scatola grande e curva per tacca.

Questi dispositivi avevano anche opzioni per disattivare completamente la tacca, con nient’altro che l’ora e le notifiche nella barra in alto.

Questa filosofia progettuale è rapidamente entrata nella categoria budget e mid-range. Android ha aggiunto il supporto nativo per le tacche nelle successive versioni del software. Telefoni popolari con specifiche mediocri, come il Pocophone F1 di Xiaomi e il Nokia 7, erano anch’essi dotati di tacche.

Tuttavia, ora che sempre più persone stanno iniziando ad avere telefoni con tacche , le aziende stanno già cercando di sbarazzarsene. La maggior parte dei designer e dei giornalisti della tecnologia ritiene che la tacca sia solo un trampolino di lancio verso il vero sogno: un display completamente libero. L’obiettivo per quasi tutti i produttori è quello di trovare un modo per sbarazzarsi di fotocamere e sensori dalla parte anteriore del dispositivo.

Alcuni telefoni sono già arrivati lì. Una delle prime implementazioni di questa chimera è arrivata sotto forma di telecamere pop-up. Dispositivi come Oppo Find X e Vivo Nex nascondono le loro fotocamere frontali con un meccanismo elettrico. Ogni volta che la fotocamera frontale è accesa, il meccanismo si apre istantaneamente.

Altri dispositivi, come Xiaomi Mi Mix 3, utilizzano un meccanismo di scorrimento simile a quello dei telefoni cellulari del passato.

È possibile spingere il corpo del telefono per rivelare la fotocamera frontale e farla scorrere indietro durante il normale utilizzo. Entrambe queste soluzioni sono intuitive ma potrebbero avere problemi di affidabilità.

Una delle implementazioni più folli arriva dal produttore di smartphone cinese Nubia X. La loro soluzione era quella di posizionare un secondo schermo sul retro del telefono. Ciò significa che se vuoi fare un selfie, giri il telefono e usi le telecamere posteriori per scattare una foto di te stesso.

Samsung Galaxy S10
Samsung Galaxy s10

Questo ci porta a Samsung. In precedenza hanno detto che non avrebbero mai aggiunto una tacca alla serie Galaxy. Con il loro fiore all’occhiello 2019, il Galaxy S10, hanno scelto di utilizzare un display Infinity-O per ridurre le cornici.

Hanno ritagliato con precisione una parte del loro schermo AMOLED per ospitare la fotocamera frontale. Ciò significa o un buco circolare o a forma di pillola nella parte superiore destra del telefono. Con questo look, il Galaxy S10 ha un rapporto schermo-corpo di circa l’89%. Resta da vedere se questa implementazione durerà o no.

Una cosa su cui stanno lavorando i produttori è forse mettere la fotocamera sotto lo schermo. Samsung, Huawei e OnePlus hanno tutti i sensori di impronte digitali direttamente sullo schermo, quindi ci sono modi per nascondere le caratteristiche fisiche interamente sotto il display.

In un piccolo evento tenutosi alla fine del 2018, Samsung ha discusso di un paio di funzionalità in fase di sviluppo. Questa presentazione includeva implementazioni di sensori per telecamere, altoparlanti stereo e motori tattili sotto il display.

Considerando tutto ciò che sta accadendo, le tacche svaniranno dai top di gamma. Per ora, però, la maggior parte dei telefoni che vedrai probabilmente avrà ancora una tacca anche se minuscola.

Condividi su:

valerio sanna

Vsx Blog : il mio punto di vista sul mondo del web, dell'innovazione e della scienza.

Leggi Precedente

FINORION era Il sistema d’investimento più redditizio nel mercato [SCAM – truffa]

Leggi Prossimo

Apple lancia il nuovo iPod touch con chip A10 e 256 GB di memoria

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial