• 14 Giugno 2024

Gli auricolari wireless Sony con cancellazione del rumore

auricolari sony wf-1000xm3

auricolari sony wf-1000xm3

Condividi su:

La prima coppia di auricolari wireless di Sony, la WF-1000X, non si è distinta tra i concorrenti. Era afflitta dai classici problemi del wifi : interruzione della connessione, ritardo dell’audio durante la visione di video e insufficiente durata della batteria. La cancellazione del rumore promessa inoltre, non è stata all’altezza delle famose cuffie 1000X di Sony.

I nuovi auricolari SONY WF-1000XM3 , che verranno lanciati ad agosto per $ 229,99, rispondono a molte delle lamentele sul prodotto originale. Si adattano meglio, hanno un aspetto più gradevole, presentano una perdita di segnale molto ridotta e una durata della batteria migliorata.

Sony continua a fornire numerosi auricolari per aiutarti a trovare la soluzione ideale. Ci sono sette opzioni in tutto, il piccolo nocciolo/ala dell’originale WF-1000X che si agganciava al conca dell’orecchio è sparito, ma gli M3 si adattano saldamente senza causare fastidio col tempo.

Ogni auricolare ha un’area circolare per i controlli tattili

Si regola la cancellazione del rumore con l’auricolare sinistro e la riproduzione audio con la destra. Toccando l’auricolare sinistro si alterna tra la cancellazione del rumore e la modalità audio ambientale, che convoglia l’audio dall’esterno.

La Sony ha portato l’intelligente modalità Quick Attention dalle sue cuffie 1000X: appoggiando il dito sull’auricolare sinistro si attiva temporaneamente l’audio ambientale per tutto il tempo in cui lo si tiene lì; una volta che lasci andare, la cancellazione del rumore ritorna attiva. Questo è utile se hai bisogno di sentire un annuncio aereo o pagare velocemente qualcosa al bar.

Sony wf-1000xM3 in versione White

Sull’auricolare destro si ottengono i controlli musicali standard: toccare una volta per mettere in pausa / riprodurre, due volte per passare alla canzone successiva e tre volte per tornare indietro. Da nessuna parte sugli auricolari M3 troverai i controlli del volume, quindi dovrai farlo tramite il tuo dispositivo o l’assistente vocale che preferisci, a cui puoi accedere toccando e tenendo premuto il touchpad del pad destro.

Sony afferma di aver migliorato la cancellazione attiva del rumore sugli M3 rispetto all’originale WF-1000X, ed è vero. 

Mentre il primo modello sembrava offrire poco sull’isolamento del rumore, qui l’effetto è decisamente più pronunciato e notevole. Continuo a non pensare che sia alla pari con le cuffie full-size, ma quello che Sony ha fatto qui fa la differenza sulla metropolitana affollata o su una strada trafficata.

La società ha aggiunto un secondo microfono a cancellazione di rumore a ciascun auricolare, e il processore QN1e di Sony è anche alla base di alcuni miglioramenti. C’è un mondo di differenza dagli auricolari come gli AirPod che lasciano entrare i suoni ambientali.

Grazie al nuovo chipset Bluetooth, ciascuno dei due auricolari ha una connessione simultanea col telefono. 

Non esiste un sistema collegato in cui un auricolare è in balia dell’altro, che era comune tra i primi auricolari true-wireless. Ciò significa che puoi utilizzare l’auricolare Sony M3 da solo per ascoltare l’audio o effettuare chiamate vocali mentre l’altro è in carica all’interno della custodia. Inoltre, riduce drasticamente il ritardo audio durante la visione dei video, siamo al punto in cui qualsiasi ritardo di sincronizzazione labiale è impercettibile.

La durata della batteria è stimata in sei ore con una carica e cancellazione del rumore attivata. 

Se lo spegni, si estende a otto ore. La custodia contiene abbastanza energia extra per consentire un totale di 24 ore di ascolto (dopo ripetute ricariche) con la funzione di cancellazione del rumore o 32 ore senza. 

Sony afferma che è possibile ottenere 90 minuti di riproduzione con una ricarica di 10 minuti tramite USB-C. (Gli M3 non permettono la ricarica wireless).

Il case di carica è piuttosto piacevole, attestandosi a circa la stessa altezza di quelo delle AirPods di Apple(che fanno sempre da riferimento), ma un po’ più largo. Tuttavia, mi piace il modo in cui gli auricolari vanno a posto e sono trattenuti magneticamente. Non c’è possibilità di metterli nel case e che uno di loro non riesca a caricare, che capita spesso con altri auricolari. 

Case delle Sony wf-1000xM3

Mi piace anche l’uso da parte di Sony di numerose luci (una su ciascun auricolare e la custodia stessa) per indicare chiaramente lo stato della ricarica.

Quando gli auricolari sono accoppiati, è possibile accoppiare solo un dispositivo alla volta e, durante l’uso, il LED nascosto all’interno degli auricolari lampeggerà occasionalmente in blu. Non è qualcosa che noterai quando li indossi, ma altri potrebbero. Inoltre, come con molti altri auricolari wireless, la rimozione di uno di essi interromperà automaticamente l’audio fino a quando non lo riporrai all’orecchio.

Gli auricolari 1000XM3 di Sony affronteranno una dura concorrenza. 

Per un po’ più di soldi, ci sono le Powerbeats Pro e Sennheiser Momentum True Wireless. Per un po ‘meno, troverai un vasto campo che include AirPod di seconda generazione, Jabra’s Elite 65ts, Galaxy Buds e molte altre scelte.

Il suono delle Sony è equilibrato e molto dettagliato, all’altezza del brand e della fascia di prezzo ma ovviamente qui si tratta anche di gusti personali, la scelta diventa soggettiva, per valutare come suonano le dovreste provare. Se lo fate ditemi cosa ne pensate nei commenti.

Condividi su:

valerio sanna

Vsx Blog : il mio punto di vista sul mondo del web, dell'innovazione e della scienza.

Leggi Precedente

Lo scontrino elettronico, che cosa cambia davvero

Leggi Prossimo

Un lettore di cassette Bluetooth portatile è utile nel 2019?

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial