• 27 Novembre 2022

Quando investire sul Dax? [La Germania e la statistica]

Quando investire sul Dax
Condividi su:

Quando investire sul Dax? Quand’è che la Germania e la statistica diventano simpatiche?

Adesso, sotto Natale.

E il modo migliore per capire come, è leggere qui sotto oppure, dopo, chiedermi qualche chiarimento in più invando una email a: maurizioporcu74@gmail.com

Sono sicuro che, soprattutto magari tra gli appassionati di calcio, c’è chi avrebbe risposto con un secco “mai” alla seconda domanda. Stesso discorso per chi non ama le materie matematiche.

Per chi investe in Borsa invece, il discorso è completamente diverso. C’è infatti una strategia che funziona una volta all’anno e dà sempre i suoi buoni frutti.

Ma di cosa si tratta?

Semplice.

Le borse, oltre che dagli andamenti delle Società, si basano sugli andamenti dell’economia globale.

Da questo principio non si scostano gli indici delle singole borse: si compra poco ad agosto, per esempio, c’è una ripresa a settembre, si rallenta dopo metà ottobre e si aspetta il “rally natalizio”.

È proprio su quest’ultima fase che si basa la strategia del “Dax Rush” ovvero si aspetta metà dicembre per investire sull’andamento della borsa tedesca in una precisa finestra temporale. Ed è qui che la statistica ci viene in aiuto sul quando si può fare questa operazione, quante volte ha dato questo risultato e su quanto può rendere.

Quando: si acquista il primo giorno feriale tra il 15 e 18 dicembre e si rivende l’ultimo venerdì della prima settimana di gennaio.

E negli ultimi 32 anni, ovvero dal 1988 ad oggi, ha funzionato il 100% delle volte.

Chi ha investito sul Dax, in questo periodo, ha sempre guadagnato. Il quanto dipende dalle oscillazioni dell’indice e variano di anno in anno e dal tipo di strumento finanziario utilizzato (Cfd, Mini Future o Future).

Come funziona questa strategia?

Quest’anno? Questa settimana la borsa tedesca ha aperto con il proprio indice che si attestava sui 13.200 punti e oggi si aggira sui 13.700, circa 500 punti e si è ancora lontani da gennaio.

  • CFD. Chi ha investito lunedì con i Cfd (strumento molto semplice col quale si guadagna 1 euro per ogni punto di spostamento dell’indice) quindi sta guadagnando circa 500 euro.
  • Mini Future. Rendono circa 5 euro per ogni punto. Il guadagno, in questo momento, si aggira attorno ai 2500 euro.
  • Future. Rendono circa 5 euro per ogni punto. Il guadagno, in questo momento, si aggira attorno ai 12500 euro.

Naturalmente, a meno che non si abbiano molti soldi sul proprio conto e non si sia già esperti, i future sono da sconsigliare a chi si sta affacciando a questo tipo di operazioni e, considerando lo sprint avuto dall’indice questa settimana (era francamente inaspettato un botto così forte), per quest’anno non consiglierei più l’operazione.

Il piacere però di lavorare con i numeri e poterli studiare oltre che approfondire quotidianamente diverse strategie verificate da chi, in questo settore, ci lavora da tanto, rende questo mondo ancora più vivo (e piacevole 😉).

Per maggiori informazioni, mandatemi una email cliccando questo link.

Disclaimer – Clausola di esclusione della responsabilità
Il sottoscritto Valerio Sanna e l'autore dell'articolo precisano che i contenuti del sito non hanno mai lo scopo di incoraggiare gli investimenti o fornire consulenza finanziaria. Non siamo responsabili degli investimenti effettuati in base alle informazioni fornite da questo sito. I contenuti presenti su questa pagina infatti non sono offerti in tempo reale e non sono necessariamente accurati. 
Si consiglia pertanto, prima di effettuare qualsiasi operazione finanziaria, di approfondire i mercati di vostro interesse.
L’Utente accetta che le informazioni contenute nel Sito hanno esclusivamente scopo informativo e didattico, non costituiscono in alcun modo un consiglio operativo di investimento né una proposta di raccolta di denaro.
I risultati presentati – reali o simulati – non costituiscono alcuna garanzia relativamente a ipotetiche performance future.
L’attività speculativa comporta notevoli rischi economici e chiunque la svolga lo fa sotto la propria ed esclusiva responsabilità, pertanto gli Autori non si assumono alcuna responsabilità circa eventuali danni diretti o indiretti relativamente a decisioni di investimento prese dal lettore.
L’utente visitatore del sito/pagina/contenuto, pertanto, esonera Valerio Sanna a gli Autori, nei limiti di legge, da qualsiasi responsabilità comunque connessa o derivante dal presente sito internet.
Condividi su:

Maurizio Porcu - Analista Finanziario

Leggi Precedente

Come risparmiare nella bolletta luce del tuo ufficio

Leggi Prossimo

Come controllare la velocità di internet [Test adsl o Fibra]

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial