• 22 Luglio 2024

La certificazione Google Analytics è utile? [Come ottenerla]

certificazione Google Analytics
Condividi su:

Ottieni la tua certificazione Google Analytics superando la qualifica individuale di Google Analytics per distinguerti dalla massa. Ma ne vale la pena? E come si fa?

Google Analytics è il software di analisi più noto e utilizzato nel settore. Tuttavia, può volerci ancora del tempo per familiarizzare con la piattaforma.

Con così tante visualizzazioni di dati e opzioni di reporting, può volerci molto tempo per trovare il modo migliore per utilizzare Google Analytics al massimo delle sue potenzialità.

Ci sono alcuni modi per risolvere questo problema:

  1. Assumi persone che posseggono la certificazione Google Analytics.
  2. Cerca di capire da solo l’analisi senza certificazione.
  3. Ottieni la certificazione di qualcuno del tuo team.

Per la maggior parte, l’opzione 3 è l’opzione più rapida ed economica per ottenere il massimo dall’analisi a lungo termine.

La certificazione Google Analytics ti offre uno strumento prezioso per migliorare il tuo marketing, servire meglio il tuo pubblico di destinazione e aumentare la tua base di clienti.

Quello che segue è una panoramica del processo di certificazione e alcuni dei maggiori vantaggi dell’essere certificati.

Il processo di certificazione

Passaggio 1: registrarsi a Google Partners

Il primo passo che devi compiere è iscriverti a Google Partners , perché devi essere un Partner per poter sostenere il GAIQ.

Questo di per sé può essere un vantaggio per la carriera, perché Google Partners viene fornito con un badge che mostra che sei certificato in diverse aree di Google (a condizione che tu superi gli esami sui contenuti). Gli altri vedranno il tuo badge e ti riconosceranno come esperto.

A giugno 2021, Google Partners offrirà un nuovo ” Badge Google Partners ” che verrà offerto agli utenti e alle aziende che soddisfano i nuovi requisiti.

Per ricevere il nuovo badge, gli account dovranno soddisfare nuove soglie nelle tre diverse categorie:

  • Prestazione.
  • Trascorrere.
  • Certificazione.

All’interno della categoria di rendimento, il gestore degli annunci deve avere un punteggio di ottimizzazione minimo del 70%. Un account deve spendere $ 10.000 nel corso di 90 giorni. E almeno il 50% degli account strategist deve essere certificato da Google Analytics.

Se l’azienda raggiunge i nuovi standard, l’account otterrà il nuovo badge che dimostra la sua abilità e competenza all’interno del programma Google Analytics.

La certificazione Google Analytics ti renderà più commerciabile per le aziende che desiderano ricevere il badge Google Partners .

Questo è fantastico da inserire nel tuo curriculum o profilo LinkedIn e da associare alla tua attività.

Insomma, devi fare assolutamente questo primo passo.

Passaggio 2: sostenere l’esame GAIQ

Tecnicamente, il passaggio successivo dopo l’iscrizione a Partner è sostenere l’esame, ma a meno che tu non sia già un esperto di Google Analytics, ti consigliamo di studiare bene i passaggi 1 e 2.

Almeno prenditi il ​​tempo necessario per conoscere l’esame: come è suddiviso, i limiti di tempo, i formati delle domande, ecc. (che spiegheremo di seguito).

Per fortuna, Google offre corsi QI per insegnare alle persone i loro programmi e aiutarli a prepararsi per questi esami di certificazione.

Questi corsi sono rivolti a tutti, dai principianti agli utenti più esperti, quindi ce n’è per tutti i gusti.

Ti consigliamo di rivedere il materiale dei seguenti corsi (ma dovresti adattare il materiale di studio alle tue competenze – non è necessario iniziare dall’inizio se sei già un utente avanzato):

  • Google Analytics per principianti.
  • Google Analytics avanzato.
  • Google Analytics per utenti esperti.
  • Introduzione a Google Analytics 360.

Puoi accedere ai corsi qui .

Udemy è anche un’ottima risorsa per qualsiasi analisi, offrendo più corsi di Google Analytics per utenti nuovi ed esperti.

corsi google analytics
corsi google analytics

Sebbene Google abbia molte risorse per ottenere la certificazione, non sono l’ideale per coloro che vogliono davvero imparare le applicazioni pratiche del mondo reale.

Esistono diversi bootcamp di dati online che coprono tutte le conoscenze e i suggerimenti e i trucchi delle migliori pratiche che devi padroneggiare per Google Analytics.

Inoltre, c’è un canale YouTube di Google Analytics che ha ottime recensioni per chiunque voglia saperne di più sul programma.

Una volta esaurito il contenuto, dovresti dedicare del tempo a conoscere il test stesso.

Il GAIQ è suddiviso in moduli, quindi sostieni l’esame una materia alla volta.

Il sito web afferma che hai 60 minuti per sostenere l’esame, ma in realtà hai 90 minuti dall’inizio alla fine.

Ci sono 70 domande in totale e consistono in una scelta multipla e Vero/Falso. Non appena inizi l’esame, il timer inizia il conto alla rovescia e non puoi premere pausa per nessun motivo e il punteggio di superamento è dell’80% o superiore.

In caso di esito negativo, è necessario attendere 7 giorni prima di sostenere nuovamente l’esame.

Infine, ti consigliamo di fare diversi test pratici prima di iniziare l’esame vero e proprio. Puoi trovare le prove libere qui . Questo sito non è ufficialmente associato a Google, ma ottiene ottime recensioni.

Tieni presente che si dice che questi test pratici siano più difficili del vero GAIQ, quindi se superi alcune di queste prove sei pronto per il vero esame.

Una volta superato il GAIQ riceverai un certificato, che sarà visibile nel tuo account Google Partners (quel badge di cui parlavamo prima) e tutti sapranno che sei un genio dell’analisi dei dati.

Ma vale la pena prendere la certificazione Google Analytics?

Ottenere la certificazione non è chiaramente una passeggiata di salute, quindi vale davvero la pena di fare sto percorso?

In breve, sì.

Ma non solo per il certificato, il badge o tuo CV.

È probabile che acquisirai molte utili conoscenze analitiche in preparazione al test; molto di più di quanto faresti se usassi il programma solo di sfuggita qua e là.

Imparerai informazioni approfondite su specifiche funzioni di Google Analytics che potrai poi trasmettere ai tuoi datori di lavoro e colleghi. Sarai considerato un analista web qualificato, che dovrebbe aprirti opportunità di lavoro o garantire la sicurezza del lavoro che già svolgi, poiché questa è una posizione molto richiesta in questo momento.

Conclusioni

L’analisi è la base della SEO , social media marketing, marketing sui motori di ricerca e altro ancora.

Se tutto questo non è abbastanza per convincerti, ricorda che avrai l’opportunità di condividere la tua passione (e la tua conoscenza) dell’analisi con chiunque altro voglia imparare.

Sii orgoglioso delle tue nuove abilità e usale per migliorare la vita degli altri.

Condividi su:

valerio sanna

Vsx Blog : il mio punto di vista sul mondo del web, dell'innovazione e della scienza.

Leggi Precedente

13 trucchi di Facebook che potresti non conoscere

Leggi Prossimo

Rendere più veloce Windows 10: 12 metodi per migliorare le prestazioni

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial