• 23 Febbraio 2024

I collegamenti della prima pagina Google sono per il 41% verso prodotti Google

collegamenti prima pagina Google
Condividi su:

I risultati di uno studio recente mostrano che quasi la metà dei collegamenti della prima pagina Google, puntano a prodotti Google.

Questi numeri destano preoccupazione per il fatto che Google stia favorendo i propri servizi e, in molti casi, li posiziona davanti ai concorrenti.

Osservando solo il 15% superiore di una pagina dei risultati di ricerca, è stato riscontrato che i prodotti Google occupano il 63% dei risultati.

Si dice che il 15% superiore delle SERP sia l’equivalente della prima schermata su un iPhone prima di scorrere verso il basso.

Questa è forse la statistica più dannosa dell’intero rapporto:

Per una ricerca su cinque nel nostro esempio, i collegamenti a siti Web esterni non sono stati affatto visualizzati nella prima schermata.

Questi dati provengono da uno studio condotto da The Markup, che ha coinvolto un’analisi di oltre 15.000 query popolari.

La scoperta chiave che emerge dal rapporto è che il 41% dei collegamenti della prima pagina Google è occupata da Google stesso.

Abbiamo esaminato più di 15.000 query popolari recenti e scoperto che il motore di ricerca ha dedicato il 41 percento dei collegamenti della prima pagina Google (sui dispositivi mobili) ai propri prodotti e alle cosiddette ” risposte dirette “, che sono popolate da informazioni copiate da altre fonti, a volte a loro insaputa o consenso.

Il Markup ha fornito un esempio di una ricerca di tendenza dell ‘”infarto miocardico” in cui i primi 4 collegamenti della prima pagina Google erano proprietà del motore di ricerca. Ecco cosa è risultato:

  • Definizione del dizionario di Google.
  • Una casella “anche le persone chiedono”
  • Un pannello di conoscenza
  • Un carosello di “condizioni correlate” che porta a ulteriori ricerche su Google

È stato riscontrato che un utente avrebbe dovuto scorrere quasi a metà pagina prima di ottenere il primo risultato organico.

Un portavoce di Google ha risposto a questo studio e contestato le sue conclusioni sulla base del fatto che alcuni risultati non dovrebbero essere considerati proprietà di Google.

Fornire link di feedback, aiutare le persone a riformulare query o esplorare argomenti e presentare fatti rapidi non è progettato per preferire Google. Queste caratteristiche sono fondamentalmente nell’interesse degli utenti, che confermiamo attraverso un rigoroso processo di test.

A volte, le informazioni più utili saranno un collegamento a un altro sito Web, altre volte saranno una mappa, un elenco di ristoranti, un video o un’immagine.

Se sembra che le priorità di Google si siano spostate dal traffico verso i siti Web, potresti avere ragione.

Google lo approfondisce in un’altra dichiarazione del portavoce.

I collegamenti della prima pagina Google sono per il 41% verso prodotti Google
collegamenti della prima pagina Google

Le priorità di Google sono cambiate

The Markup inizia il suo rapporto attirando l’attenzione su qualcosa che il cofondatore di Google Larry Page ha dichiarato nel 2004:

Vogliamo farti uscire da Google e arrivare nel posto giusto il più velocemente possibile.

In una risposta diretta a tale citazione, un portavoce di Google afferma che indirizzare le persone dai motori di ricerca ai siti Web non è sempre la soluzione migliore.

Come motore di ricerca, la missione di Google è quella di indirizzare rapidamente i ricercatori verso grandi informazioni, ovunque si trovino, come ha spiegato Page. A quel tempo, ciò significava generalmente indirizzare le persone dai risultati di ricerca ai siti Web. Con lo sviluppo delle tecnologie di ricerca, questo non è sempre il modo migliore per aiutare le persone-

Non esiste un modo più chiaro per affermare che le priorità di Google sono cambiate dal voler far uscire le persone dal motore di ricerca il più velocemente possibile.

Ora sembra che la priorità sia indirizzare gli utenti alla migliore risposta a una query, secondo Google.

Se tale risposta può essere fornita da Google all’interno della pagina dei risultati di ricerca, è probabile che i collegamenti della prima pagina Google portino a prodotti del motore di ricerca, prima che ai risultati organici.

Condividi su:

valerio sanna

Vsx Blog : il mio punto di vista sul mondo del web, dell'innovazione e della scienza.

Leggi Precedente

Cosa succede se mangi troppa pizza? Molte cose buone

Leggi Prossimo

Come collegare un iPhone alla TV

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial