• 22 Aprile 2024

Privacy iPhone: Il tuo smartphone ti sta spiando? Ecco come fermarlo

iPhone ti sta spiando

iPhone ti sta spiando

Condividi su:

Tanto per restare su “ciò che succede sul tuo iPhone, rimane sul tuo iPhone” campagna pubblicitaria di Apple. Non posso fare a meno di notare l’ironia, in realtà, le app monitorano ogni tua mossa e acquisiscono dati per le campagne pubblicitarie. Non che questa sia una grande sorpresa; se non stai pagando per un’app, allora sei tu la merce. Tuttavia, la privacy iPhone, l’elevato numero di app coinvolte, il numero di tracker utilizzati per app e il volume e la frequenza della raccolta di dati sono motivo di preoccupazione.

Cosa sta succedendo?

Quando il Wall Street Journal ha indagato sul mondo dei controlli sulla privacy dell’iPhone, ha scoperto che, francamente, quei controlli sono tanto utili quanto una teiera fatta di cioccolato. I giornalisti del WSJ hanno esaminato circa 80 app iOS, tutte raccomandate in App Store come “App We Love”. Quello che hanno trovato era che tutti utilizzavano tracker di terze parti per raccogliere dati sull’utente. La maggior parte utilizzava più di un tracker, con una media di quattro per app.

Quali dati vengono raccolti?

Quali dati vengono raccolti dalle app iOS? Ti sorprenderebbe scoprire che oltre ai dettagli del tuo dispositivo come il modello, il nome e il numero di telefono, questi tracker possono prendere il tuo indirizzo e-mail, l’indirizzo IP assegnato alla tua connessione Internet e persino la tua posizione precisa in qualsiasi momento ? Tutto da musica in streaming e app meteo. Forse Apple dovrebbe cambiare lo slogan pubblicitario in “invadere la tua privacy? c’è un’app per questo”.

Ovviamente, non sono solo le app iOS a farlo. Le app Android fanno pure di peggio avendo meno controlli da parte di Google. Tuttavia, ciò non significa che Apple faccia bella figura. Il CEO di Apple, Tim Cook, ha provato a smorzare i toni con un annuncio sulla limitazione di questi tracker quando si tratta di app nella sezione “Kids” di App Store. Più di un esperto di sicurezza e privacy delle informazioni mi ha già detto, che si tratta solo di slogan, è improbabile che ciò venga effettivamente realizzato.

Cosa puoi fare per fermare lo spionaggio?

Nulla. Se la domanda fosse: cosa si può fare per limitare il problema di tracciamento, allora le cose sono in qualche modo più positive. Non mi aspetto di essere in grado di fermare tutte le spie, perché non sarà fattibile, temo. 

Puoi iniziare andando alla sezione Impostazioni> Privacy> Pubblicità sul tuo iPhone e abilitando la funzione Limita raccolta dati. Ciò impedirà agli inserzionisti di ottenere statistiche sull’utilizzo, inclusi i dati della cronologia delle ricerche. Significa anche che vedrai annunci casuali piuttosto che annunci mirati, ma per essere onesti la maggior parte degli annunci “mirati” che vedo su qualsiasi piattaforma sono comunque abbastanza casuali. Mentre ti trovi nelle impostazioni della privacy, puoi anche disattivare i servizi di localizzazione per le app che non na hanno realmente bisogno.

Ti suggerisco inoltre di disattivare la funzione di aggiornamento app in background che può essere trovata in Impostazioni> Generali per quelle app che davvero non ne hanno bisogno. Alla fine della giornata ci sarà sempre un equilibrio tra usabilità e privacy.

L’opzione più drastica

Se vuoi sbarazzarti dei collezionisti di questi dati, ci sono altre misure più drastiche che puoi prendere. L’ovvio è disinstallare tutte le app che non sono al 100% essenziali per te. Puoi disattivare il Wi-Fi, il GPS e il Bluetooth quando non ne hai bisogno. Lo so questo assomiglia di più ad un dispetto a te stesso vero?

Forse dovremmo solo abituarci di più ad essere spiati, non credo sia possibile evitarlo completamente, a meno che non si decida di diventare Amish!

Condividi su:

valerio sanna

Vsx Blog : il mio punto di vista sul mondo del web, dell'innovazione e della scienza.

Leggi Precedente

Come ottenere più follower sui social media [9 di 10]

Leggi Prossimo

5 errori di marketing su YouTube commessi anche dagli esperti

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial