• 22 Maggio 2024

Quello che Apple non ci ha detto sul suo servizio di streaming TV

apple tv plus - immagine della presentazione

reese witherspoon e Jennifer Aniston alla presentazione di apple TV plus

Condividi su:

Apple ha annunciato il suo servizio di streaming Apple TV Plus ieri, insieme a una manciata di programmi TV originali che sono in lavorazione, ma ha lasciato fuori quasi tutti i dettagli chiave oltre i loro nomi. Ciò include il prezzo, una data di rilascio o un reale senso della strategia aziendale, lasciando aperte molte domande su come Apple intenda entrare nello spazio di streaming in piena espansione.

Apple TV Plus è più misterioso che mai

L’evento di ieri ha fornito una grande spinta di marketing, per essere sicuri: una parata di stelle tra cui Jason Momoa, Oprah , JJ Abrams e Big Bird hanno abbellito il palco di Apple. Apple ha promesso che il servizio di streaming sarebbe diventato “la nuova casa per i narratori più creativi del mondo”.

Ma lo spettacolo non poteva distogliere dal fatto che mancavano i dettagli più importanti.


Opening Film — March 2019 Apple Event

COSA VALE LA PENA GUARDARE E QUANDO?

Apple ha detto che Apple TV Plus verrà lanciata in autunno, ma non ha detto quali serie saranno disponibili al momento del lancio, quante volte arriverebbero nuove serie o se Apple rilascerà gli spettacoli su base settimanale o tutti insieme, come fa Netflix.

Apple ha mostrato un breve montaggio di video prendendo in giro diversi spettacoli, ma il montaggio non ha fatto il lavoro che i trailer completi avrebbero dovuto fare, spiegandoci perché dovremmo guardare ogni serie. Per lo più, Apple lascia che molte star di Hollywood parlino delle loro speranze e dei loro sogni per il servizio. Sappiamo che c’è uno show di fantascienza chiamato See con Jason Momoa, sappiamo che Steven Spielberg sta riportando un’antologia fantasy quasi centenaria chiamata Amazing Stories , e Oprah sta realizzando un documentario sulle molestie sul posto di lavoro chiamato Toxic Labor .

QUANTO?

Apple inoltre non ci ha detto quanto costerebbe ogni cosa. C’erano state voci prima dell’evento di oggi che Apple avrebbe liberato i suoi contenuti originali come un modo per attirare i clienti sul servizio prima di abbonarsi a pacchetti di reti tra cui HBO, Starz e Showtime, ma sarà così?

Sul palco, Apple ha anche annunciato un servizio TV separato chiamato Apple TV Channels , dove servizi di streaming come HBO saranno disponibili a la carte, permettendoti di “pagare solo i canali che desideri.” I canali Apple TV verranno lanciati a maggio, diversi mesi prima di Apple TV Plus, il che rende meno probabile che i contenuti di Apple siano un omaggio per attirare clienti.

Inoltre, non sappiamo quanto Apple addebiterà per iscriversi a uno di quegli altri canali: si diceva che ciascuno di loro sarebbe costato $ 10 al mese o se qualsiasi tipo di bundle verrà offerto a prezzo scontato. Risparmieremo effettivamente andando con Apple invece di pagare separatamente? Per ora Apple ha detto che il suo servizio sarà privo di pubblicità.

PERCHÉ APPLE INVECE DI CONCORRENTI?

Sappiamo che Apple si sta concentrando sui servizi perché non può più contare sulla vendita di iPhone per aumentare la crescita dei ricavi. Ma perché i consumatori vorranno prestare attenzione a questi servizi rimane una domanda aperta – in particolare quando si tratta di streaming TV, dove servizi come Netflix, HBO e Hulu sono già popolari, marchi consolidati con le proprie app di streaming e enormi cataloghi con molte cose da guardare. Non è ancora chiaro a chi sia rivolto TV Plus.

Apple lascia che i suoi talenti reclutati facciano la maggior parte delle discussioni e delle spiegazioni oggi. Ha fatto emergere Jason Momoa, JJ Abrams, Jennifer Aniston e Reese Witherspoon. Ma non abbiamo sentito molto dalla Apple stessa sul perché ha scelto di sviluppare questi spettacoli, al di là di alcune grandi banalità sulla narrazione. TV e film sono uno spazio completamente nuovo in cui Apple può tuffarsi – uno che implica decisioni complesse su contenuti, gusti e cultura. Apple non ha ancora risposto come gestirà queste responsabilità, ma oggi ha dimostrato che Apple è disposta a spendere molto per farsi un nome in TV.

Condividi su:

valerio sanna

Vsx Blog : il mio punto di vista sul mondo del web, dell'innovazione e della scienza.

Leggi Precedente

il lettore di impronte in-display del Galaxy S10 migliora col tempo

Leggi Prossimo

La Apple Card è lo status symbol più sottile e leggero di sempre

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial