• 23 Febbraio 2024

Post più condivisi su Facebook con questi 5 obiettivi di marketing

Post più condivisi su Facebook

Post più condivisi su Facebook

Condividi su:

Con oltre 2 miliardi di utenti in tutto il mondo, probabilmente è giusto dire che, indipendentemente dal mercato in cui si trova la tua azienda, i tuoi clienti sono sul social di Mark Zuckerberg. Per attirare la loro attenzione servono post più condivisi su Facebook, serve più coinvolgimento.

E sì, questo si è dimostrato vero anche per il B2B.

Quindi, dovrebbe essere ovvio che la tua azienda ha bisogno di una presenza su Facebook sempre maggiore.

La domanda è: come prepararti al successo? Come puoi creare post più condivisi su Facebook?

I 5 obiettivi più importanti per il marketing su Facebook

Ci vorrà un po ‘di lavoro, ma se capisci quali sono gli obiettivi più importanti per il marketing su Facebook, avrai un grande vantaggio se trasformerai la piattaforma di social media più famosa al mondo nel tuo nuovo canale preferito di lead generation.

Ecco i cinque obiettivi da stabilire per il tuo business:

Impegnati a pubblicare regolarmente

Le aziende che pubblicano regolarmente hanno i post più condivisi su Facebook e godono dei vantaggi che quel tipo di successo può generare.

Fortunatamente, ciò non significa dozzine di volte al giorno.

Secondo l’autorità di Facebook, Louise Myers , “Come minimo, dovresti pubblicare sulle tue pagine Facebook 3 volte a settimana.”

È fattibile, vero?

Meglio ancora, non tutto ciò che condividi deve essere contenuto originale dal sito Web della tua azienda. Nella prossima sezione, condividerò un suggerimento semplicissimo per rendere ancora più efficace il contenuto che hai già creato.

Per ora, un modo semplice per raggiungere l’obiettivo di tre giorni alla settimana è con contenuti di valore. In breve, ciò significa che puoi condividere i post di altre aziende con il tuo pubblico (ovviamente, a condizione che non provengano da un concorrente).

Detto questo, non devi solo condividere il link in modo distaccato. Aggiungi anche i tuoi commenti. In questo modo, non stai solo condividendo contenuti di valore con il tuo pubblico, stai anche dando la tua opinione, il tuo punto di vista. Se riesci a trovare un modo per aggiungere valore extra all’articolo aggiungendolo al tuo post, ancora meglio.

Fai una ricerca per argomenti su Facebook, usa gli hashtag attinenti il tuo settore e troverai i post più gettonati. Questo ti darà un’idea migliore di quali argomenti otterranno il massimo coinvolgimento dal tuo pubblico.

Inizia a creare molti video

Una delle intuizioni più importanti, ma anche la più scontata ormai è che i video sono di gran lunga la forma di contenuto più efficace sul web.

Ancora una volta, la buona notizia è che non è necessario creare video lunghi ed elaborati. I dati mostrano che i post più condivisi su Facebook hanno video da 3 a 5 minuti di durata.

Ti consiglierei anche di pensare a riproporre alcuni vecchi contenuti . Dato che devi solo realizzare i tuoi video in pochi minuti, puoi persino usarli per presentare alcuni dei tuoi post più vecchi sul blog, cosa hanno da offrire ai tuoi follower e perché dovrebbero leggerli. Quindi, collega nuovamente il post specifico per un po’ di traffico aggiuntivo.

Concentrati sulla segmentazione per i tuoi annunci

Se stai utilizzando Facebook per promuovere la tua azienda, dovresti assolutamente utilizzare Facebook Ads .

Tuttavia, troppe aziende sono rimaste insoddisfatte dei risultati minimi ottenuti con questo investimento.

Questo era il passato.

Non è più necessario pubblicare ripetutamente lo stesso annuncio, anche se in passato ha avuto “successo”.

Devi fare alcuni esperimenti e creare segmenti separati, i tuoi annunci devono essere iper-focalizzati su lead e clienti in base alle loro azioni precedenti.

Ecco gli otto diversi segmenti di pubblico personalizzato che dovresti assolutamente gestire quest’anno secondo l’esperto di Facebook, Andrea Vahl:

  1. Tutti i visitatori del tuo sito web
  2. I visitatori di una determinata pagina del tuo sito Web o categoria di pagine
  3. I visitatori che hanno trascorso un determinato tempo sul tuo sito
  4. Persone che hanno visualizzato più di 10 secondi (o forse il 25% o il 50%) dei tuoi video o di un gruppo di video
  5. Tutti i tuoi abbonati e-mail
  6. Clienti acquisiti via e-mail o tramite call to action
  7. Clienti che hanno acquistato più volte da te
  8. Persone che hanno interagito con la tua pagina Facebook

Scegli come target alcuni o tutti questi canali e segmenta gli annunci, seleziona un pubblico specifico all’interno di ognuno di essi, non utilizzare più una rete ampia e globale; i tuoi annunci devono essere focalizzati su bersagli multipli.

Adatta i tuoi contenuti a ciò che sai che funziona meglio

Vediamo di analizzare due importanti scoperte su ciò che gli utenti sembrano preferire dai contenuti:

  • Le reazioni più comuni ai principali post di video su Facebook sono ❤️ e 😂
  • I contenuti che ispirano, che fanno ridere e che insegnano qualcosa generano il massimo coinvolgimento

Lascia che serva da base per aiutarti a creare gli articoli più condivisi su Facebook per il tuo mercato. Qualunque sia l’argomento, cerca di trovare un modo per posizionarlo come fonte d’ispirazione, d’umorismo o d’insegnamento. 

Ricorda che puoi usare il tuo post attuale per riformulare il contesto attorno all’articolo di un’altra società.

Effettua un audit regolare dei risultati

Infine, ogni pochi mesi, torna indietro per vedere quali sono i tuoi post più condivisi su Facebook (Audit). 

All’inizio, potresti farlo semplicemente quando ripubblichi alcuni degli articoli più condivisi su Facebook. Va bene. 

Mantieni il coinvolgimento sempre vivo, leggi questo articolo e tieni d’occhio ciò che funziona meglio nel tuo settore.

Allo stesso tempo, prendi spunto dal successo dei tuoi competitors così come dal tuo, in modo che il tuo calendario editoriale rifletta ciò che funziona meglio con il tuo mercato.

Conclusioni

Tieni presente che ogni settore è diverso. 

Quindi, mentre gli obiettivi sopra indicati dovrebbero darti fiducia nella tua direzione iniziale, molto probabilmente dovrai apportare alcuni piccoli aggiustamenti qua e là. Forse il tuo mercato ama i post divertenti più di quelli d’ispirazione. Forse vogliono più di tre post alla settimana.

In ogni caso, revisioni periodiche ti mostreranno come procedere, segui la direzione che ti indicano i tuoi followers e non puoi sbagliare ma se invece preferisci affidarti a VSX design per il Social Media Marketing della tua azienda clicca qui e chiedi una consulenza gratuita.

Condividi su:

valerio sanna

Vsx Blog : il mio punto di vista sul mondo del web, dell'innovazione e della scienza.

Leggi Precedente

Alcune startup stanno affrontando il problema delle microplastiche

Leggi Prossimo

Le 4 regole di Warren Buffett per diventare milionario

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial