• 22 Maggio 2024

Facebook perde milioni di utenti dal 2017 al 2020

Facebook-2017-reports-Edison-Research

facebook

Condividi su:

La ricerca di mercato di Somerville, New Jersey, Edison Research, ha rilevato che, secondo un sondaggio, Facebook perde 15 milioni di utenti negli Stati Uniti rispetto dal 2017 , con i maggiori salti registrati nella fascia d’età 12-34 anni.

Il presidente della società di ricerca, Larry Rosin, ha detto che questo rappresenta

“un calo significativo”.

Si nota come dal 2017 al 2019 ci sia stato un calo del -17% per quanto riguarda gli utenti fra i 12 e i 34 anni.

Per quanto riguarda l’utenza più grande, compresa fra i 35 e i 54 anni, si è sempre registrato un calo, ma del -3%. Ma il dato più simbolico, oserei dire, è quello relativo agli over 55, i quali sono aumentati del +4%.

facebook

Facebook: Il social network perde 15 milioni di utenti

Vale la pena notare, che questa è una stima estrapolata. Non tiene conto delle persone che invecchiano a causa di determinati dati demografici, e per le persone che passano a un altro popolare prodotto di proprietà di Facebook: Instagram.

Supponendo che il numero sia accurato, è probabile che le numerose gaffe di sicurezza e privacy di Facebook, nel corso dell’ultimo anno, abbiano influito su questo risultato. Ma allo stesso tempo,

Facebook sta vincendo sul palcoscenico mondiale: i suoi utenti attivi mensili sono cresciuti del 9% anno su anno alla fine del 2019, con una base di utenti che raggiunge il massimo storico di 2,5 miliardi quest’anno.

Anche l’altro importante social network, Instagram, sta andando forte: conta attualmente un miliardo di utenti , inclusi oltre 400 milioni di utenti mensili della sua caratteristica Storie – che è più del doppio del pubblico che Snapchat ha mai accumulato.

Quindi, se adolescenti e millennials stanno abbandonando Facebook per i pascoli più verdi, è possibile che l’azienda non stia davvero perdendo terreno.

C’è molto terreno da coprire oltre gli Stati Uniti, e Facebook potrebbe avere un piano realizzabile per questo. Recentemente, il CEO Mark Zuckerberg ha illustrato la sua visione per consentire l’interoperabilità tra WhatsApp, Instagram e Messenger nei prossimi anni.

Sono le tre principali piattaforme di messaggistica che raggiungono miliardi di persone in tutto il mondo.

facebook , instagram e whatsapp

facebook , instagram e whatsapp. Tra di loro, coprono diverse funzioni: conversazioni private sul telefono con persone che conosci, condivisione di immagini e messaggi effimeri, e chattare con persone nella tua crescente rete di amici, familiari e conoscenti, rispettivamente.

Queste sono per lo più mobili in primo luogo e vengono monetizzate in modi che non richiedono agli utenti finali di pagare per i servizi; questa è un’ottima ricetta per creare prodotti scalabili, per attrarre le persone che arrivano online per la prima volta.

E il modo in cui sono o saranno presto monetizzati ,attualmente attraverso servizi pubblicitari e permettendo a terze parti di connettersi direttamente con i consumatori ,consente a Facebook di guadagnare da aziende che costruiscono le loro attività su quelle piattaforme.

Alla fine, nonostante i grandi contrattempi, sembra che Facebook sia pronta a conquistare Internet in tutto il mondo per il prossimo futuro.

Ciò che resta da vedere è come le sue prossime mosse vengano affrontate da regolatori, avvocati della privacy, concorrenti e, soprattutto, potenziali utenti.

Condividi su:

valerio sanna

Vsx Blog : il mio punto di vista sul mondo del web, dell'innovazione e della scienza.

Leggi Precedente

Xiaomi Mi 10 Pro un nuovo smartphone 5G

Leggi Prossimo

Pericolosa app cinese installata su 100 milioni di Android

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial