• 23 Febbraio 2024

la Cina atterra delicatamente sul lato più lontano della Luna

luna-lato-nascosto

atterraggio sul lato nascosto della luna

Condividi su:

Questa sera, la Cina è diventata la prima nazione a far atterrare delicatamente un veicolo spaziale sul lato più lontano della Luna, secondo China Global Television Network America .

Un lander robotico e rover cinese, lanciato dalla Cina all’inizio di dicembre, è sceso in un cratere sul lato della Luna che è sempre rivolto lontano dalla Terra.

Il touchdown segna un’importante prodezza tecnologica per il paese e pone la Cina in una categoria d’elite di successo dei voli spaziali tutta sua.

L’atterraggio fa parte della missione Chang’e-4 in Cina – una delle missioni pianificate per esplorare la superficie lunare. Prima di questo programma, la Cina ha inviato un lander e un rover sulla Luna, facendo sì che il terzo paese atterrasse dolcemente sulla superficie lunare.

Quel lander, parte della missione Chang’e-3, è andato sul lato vicino alla Luna, quello che vediamo in ogni momento.

NESSUNO È MAI STATO IN GRADO DI EFFETTUARE UN ATTERRAGGIO COSì LONTANO PRIMA

Nessuno è mai stato in grado di eseguire un atterraggio lontano, perché è così difficile comunicare con i robot sul lato della Luna che non possiamo vedere. Senza una linea di vista diretta con la Terra, non esiste un modo semplice per ottenere segnali radio sulla navicella spaziale sul lato lunare. Ma la Cina era preparata per questo.

Il paese ha lanciato un satellite lunare a maggio, uno che stazionerà nello spazio vicino alla Luna e fornirà un ponte di comunicazione tra il veicolo spaziale Chang’e-4 e la Terra.

Mentre si trova sulla Luna, la Cina godrà di una vista privilegiata sul suo punto di atterraggio, il bacino del Polo Sud-Aitken. Questa è una regione della superficie lunare che molti scienziati planetari sono stati desiderosi di esplorare.

Il bacino, che è largo circa 2300 km, è teorizzato per essere un cratere super vecchio, creato quando un enorme masso sbatté contro la Luna miliardi di anni fa.

Capire l’età esatta del bacino potrebbe aiutarci a capire meglio quando si è verificato questo evento d’impatto, fornendo indizi su come era l’ambiente del Sistema Solare allora.

Chang’e-4 potrebbe non essere in grado di capire l’età esatta del bacino del Polo Sud-Aitken, ma è dotato di numerosi strumenti scientifici che ci diranno di più su questa misteriosa parte della Luna. Il lander schiererà presto il suo rover, che imparerà di più sulla composizione e sulla struttura delle rocce in quest’area.

Il lander, nel frattempo, si concentrerà sul cielo, raccogliendo dati per gli astronomi qui sulla Terra, che sono desiderosi di sfruttare la posizione unica della navicella sul lato distante della Luna.

Di notte, quando la maggior parte della Luna protegge quell’area sia dal Sole che dai segnali radio dalla Terra , il lander dovrebbe avere una vista impareggiabile delle stelle.

Leggi anche: In Cina hanno clonato un cane poliziotto per accelerare l’addestramento

Condividi su:

valerio sanna

Vsx Blog : il mio punto di vista sul mondo del web, dell'innovazione e della scienza.

Leggi Prossimo

Energizer presenta il telefono con una batteria esagerata: 18.000 mAh

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial