• 22 Maggio 2024

Usa la personalità del marchio per influenzare i clienti

Personalità del Marchio

Personalità del Marchio

Condividi su:

Quando un competitor viene pubblicizzato e ha caratteristiche simili a tutti gli altri, i clienti come scelgono? Scelgono in base alla personalità del marchio.

Tutti i prodotti, in ogni settore, rischiano di diventare un solo prodotto. 

Le tecnologie possono essere copiate così rapidamente che nuove caratteristiche e funzioni, spesso anche la qualità del prodotto, non sono sufficienti per far crescere la tua attività. Le stesse informazioni, fornitori e competenze sono disponibili per tutte le aziende. La concorrenza diventa una corsa per ridurre i costi e abbassare i prezzi.

A meno che…

Non trovi un modo diverso di influenzare le decisioni di acquisto.

Le aziende che esprimono una forte personalità del marchio sono in grado di trasformare i clienti in fan e sostenitori. A differenza della tecnologia in evoluzione o del cambiamento dei mercati, una personalità del marchio autentica e ben comunicata ha potere.

Quando metti in evidenza una personalità distintiva del marchio, i clienti iniziano a selezionarsi automaticamente. 

Diranno: “Questa è una società con cui voglio passare del tempo” e verranno da te. Creando legami emotivi e guadagnando fiducia, le aziende con forti personalità del marchio creano relazioni durature con i clienti.

Che cos’è esattamente la “personalità del marchio”?

La personalità del tuo marchio è espressione della storia unica della tua azienda. È l’umanità dietro la tua attività. È più dell’immagine del tuo marchio perché allinea le parole che dici ai tuoi valori e alle azioni che fai. 

Guida l’esperienza che crei per chiunque interagisca con te.

Indipendentemente dal tipo di personalità che definisci per la tua organizzazione, ci sono cinque elementi essenziali che ti servono per rendere influente il tuo marchio .

Le 5 C di una personalità del marchio influente

1. Carattere

Il vantaggio consiste nel fare le tue cose e farle nel modo giusto. Definisci i principi che guidano le tue decisioni in base alla tua cultura, credenze e visione intrinseche. Non avere paura di dire alla gente ciò che rappresenta. Ciò non significa che hai bisogno di una missione puramente altruistica o visionaria. Significa semplicemente avere un punto di vista personale e trovare un modo per esprimerlo.

Questo è ciò che aiuta un marchio a differenziarsi dalla concorrenza e ciò che aiuta a colmare il divario tra i prodotti che le aziende fanno e l’esperienza emotiva che un’idea di marchio può trasmettere

afferma il Brand Strategy Director di Google in un articolo per Wharton .

2. Chiarezza

Comunica chiaramente in modo che le persone non debbano indovinare le tue intenzioni. Distillare le informazioni fino al loro significato principale ed eliminare spietatamente l’eccesso.

E’ fondamentale accelerare la crescita “senza perdere la propria anima”. È molto diverso dallo stile generico e pieno di gergo di molte (soprattutto grandi) società tecnologiche.

Quando sei onesto e diretto, puoi essere persuasivo senza essere manipolatore. Volete che gli acquirenti sappiano esattamente cosa otterranno da voi, quindi non dovete dare l’idea di promettere una cosa e fornirne un’altra.

3. Contesto del cliente (Ok, sono 2 C al prezzo di una!)

Il tuo marchio non può riguardare solo ciò che vuoi esprimere. Si tratta anche di connettersi con i clienti. Quando mostri empatia per i tuoi clienti, li fai sentire compresi. Dai loro la certezza che i loro problemi possano essere risolti. Se mantieni al centro le esigenze dei tuoi clienti, sarai in grado di creare messaggi formidabili con il potere di convincere e convertire.

L’empatia ha a che fare con il modo in cui il nostro team si presenta, sia nelle esperienze che progettiamo per i nostri clienti sia nelle interazioni che abbiamo tra noi come persone responsabili della creazione di queste esperienze

afferma Lauren Lucchese , ex capo dei contenuti di AI presso Capital One.

Quando lo facciamo nel modo giusto, dimostriamo di avere a cuore i migliori interessi dei nostri clienti. Li aiuta a credere che teniamo a loro.

4. Credibilità

Assicurati che i tuoi prodotti e servizi facciano quello che prometti. Avere prove a sostegno di tali affermazioni è importante, non trascurare le specifiche che i tuoi acquirenti ricorderanno.

Prove sui social, testimonianze e recensioni contribuiscono alla tua credibilità. Condividendo la tua esperienza affrontando le stesse sfide che i clienti devono affrontare, dici loro: “Siamo stati lì. L’abbiamo fatto. E’ tutto vero. “

Ad esempio, la società di cybersecurity Thycotic ha progettato una pagina video per i clienti, organizzata in base al tipo di cliente, in modo che i lettori possano approfondire storie che riflettono le proprie sfide. Per dimostrare l’ampiezza e la profondità delle relazioni con i clienti, includono le recensioni e condividono le specifiche relative ai tassi di soddisfazione e di rinnovo.

5. Coerenza

La coerenza crea fiducia. E la fiducia crea influenza.

Non puoi cambiare la personalità di un marchio come se stessi cambiando le scarpe. Supponiamo che tu abbia un sito Web pieno di gergo e frasi complesse. Incollare uno slogan in cima che dice “Il modo più semplice per ottenere ciò che vuoi” non cambierà le opinioni dei clienti su di te. I tuoi clienti non cambieranno idea .

Consenti alle persone di vedere la personalità del marchio della tua azienda in tutti i tuoi punti di contatto: sul tuo sito Web, nelle conversazioni di vendita, in una chiamata di supporto, nei negozi, sui social, ovunque i clienti interagiscano con il tuo marchio.

Cosa fare dopo?

Sviluppare la personalità del tuo marchio è un viaggio alla scoperta di sé.

Per iniziare a definire la personalità del tuo marchio, inizia ponendo domande che definiscono la cultura, i valori e le credenze uniche della tua organizzazione.

Alcune delle mie domande preferite da porre alla leadership dell’azienda sono queste :

  • Perché hai deciso di avviare questa azienda?
  • Quali caratteristiche rendono te e i tuoi collaboratori unici?
  • Cosa pensi che i clienti dovrebbero valutare, ma spesso non lo fanno?
  • Su cosa non sono d’accordo con te i tuoi competitors?

Controlla le risposte rispetto a ciò che conta davvero per i tuoi clienti. Poni loro domande che rivelino obiettivi sia emotivi che tangibili, come:

  • Qual è la cosa numero 1 con cui stai lottando in questo momento?
  • Come prendi le decisioni sui partner con cui lavori?
  • Che aspetto ha il successo per te?
  • Come risolveresti i tuoi problemi se noi non ci fossimo?
  • Cosa ti aspetti dalla nostra collaborazione nel tempo?

Intreccia le risposte nei tuoi messaggi di marketing. Usa ciò che impari per guidare il tuo Piano di Marketing, assumere scelte e prendere decisioni aziendali.

Ogni organizzazione che intraprende un viaggio introspettivo finirà in un posto diverso. Attraverso il processo, scoprirai punti di forza nascosti e allineerai la tua organizzazione in modo da essere più capace e più veloce. 

Con una personalità del marchio ben realizzata, sarai in grado di influenzare le decisioni di acquisto, fidelizzare i clienti e lasciare i tuoi concorrenti a mangiare la polvere. Chiedi a noi come fare!

Condividi su:

valerio sanna

Vsx Blog : il mio punto di vista sul mondo del web, dell'innovazione e della scienza.

Leggi Precedente

Come ricercare e creare contenuti sempreverdi

Leggi Prossimo

Meglio Android o iOS? Quale sistema operativo è più sicuro?

Lascia un Commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Social media & sharing icons powered by UltimatelySocial