vsx blog

La ricarica wireless può danneggiare lo smartphone? Ecco tutta la verità

La ricarica wireless può danneggiare lo smartphone
Condividi su:

La ricarica wireless può danneggiare lo smartphone? Sappiamo quanto sia conveniente, ma che risvolti ha per la batteria del tuo telefono?

Se stai investendo in uno smartphone di punta, è probabile che tu stia anche cercando di acquistare un caricabatterie wireless. Dopotutto, la ricarica wireless sta rapidamente diventando la norma poiché è conveniente.

Ma nonostante la sua comodità, alcune persone hanno ancora paura di adottare questa tecnologia. Una rapida occhiata a Internet rivela che le persone sono preoccupate che la ricarica wireless danneggi la batteria del telefono.

Quindi, la ricarica wireless è sicura per la batteria del tuo telefono? Scopriamolo.

Come funziona la ricarica wireless?

La ricarica wireless negli smartphone di oggi utilizza l’induzione elettromagnetica per trasferire l’energia elettrica dal caricabatterie allo smartphone. L’induzione elettromagnetica è un fenomeno mediante il quale un campo magnetico in rapida evoluzione produce energia elettrica in un circuito chiuso che interagisce con quel campo magnetico.

Prendiamo l’esempio della ricarica wireless di uno smartphone . Affinché la ricarica wireless funzioni, è necessario un telefono che supporti la ricarica wireless e un caricabatterie wireless compatibile. In questo caso, sia il caricabatterie che il telefono avranno bobine di rame. Quando si posiziona uno smartphone compatibile su un caricabatterie wireless, un campo magnetico in rapida evoluzione interagisce con la bobina di rame presente all’interno dello smartphone, inducendo una corrente elettrica. La corrente elettrica prodotta viene quindi utilizzata per caricare la batteria.

Questa forma di ricarica wireless in cui due bobine di rame sono poste nelle immediate vicinanze è chiamata ricarica induttiva elettromagnetica strettamente accoppiata . Ma, come suggerisce il nome, affinché questo tipo di ricarica wireless funzioni, le bobine di rame devono essere allineate. In altre parole, se non si posiziona correttamente lo smartphone sul pad, non si carica. Altre forme di tecnologie di ricarica wireless mirano a risolvere questo problema.

La ricarica a risonanza ad accoppiamento libero può fornire una carica fino a pochi centimetri di distanza, mentre la ricarica basata su radiofrequenza può caricare i gadget in modalità wireless a distanze superiori a pochi metri. Con la ricarica RF, potresti essere in grado di caricare il tuo telefono senza avvicinarti a un caricabatterie nel prossimo futuro.

La ricarica wireless può danneggiare lo smartphone?

La ricarica wireless non è un male per il tuo smartphone. È solo un mito. Le persone che credono che la ricarica wireless danneggi la batteria di uno smartphone sottolineano che la ricarica wireless genera più calore rispetto alla ricarica cablata.

Anche se in una certa misura ciò è vero, il calore prodotto dalla ricarica wireless è gestibile dal tuo smartphone, che è progettato appositamente.

Calore dalla ricarica wireless

La ricarica wireless produce più calore rispetto alla ricarica cablata convenzionale a causa del suo funzionamento. Un effetto collaterale dell’induzione elettromagnetica è l’eccessiva generazione di calore. Ad esempio, le cucine a induzione utilizzano il calore generato dall’induzione elettromagnetica per riscaldare le pentole.

Quindi, se non adeguatamente gestito, il calore generato dalla ricarica wireless può danneggiare il tuo smartphone. Per fortuna, gli standard di ricarica wireless come Qi hanno linee guida rigorose per affrontare questo problema.

Innanzitutto, qualsiasi caricabatterie wireless certificato Qi idoneo deve regolare la velocità di ricarica per gestire il calore. Ad esempio, se un caricabatterie wireless certificato Qi rileva che viene generato calore eccessivo, ridurrà la velocità di ricarica. Una minore produzione di energia equivale a un calore inferiore, quindi il tuo telefono rimarrà al sicuro.

In secondo luogo, durante la ricarica, sia cablata che wireless, la batteria stessa si riscalda. Nel caso della ricarica wireless, si riscalda solo la bobina di rame all’interno del telefono. Quindi, finché il calore è contenuto e non supera i limiti di sicurezza, non rappresenta una minaccia diretta per la batteria del tuo smartphone.

In breve, sebbene la ricarica wireless produca leggermente più calore rispetto alla ricarica cablata, non rappresenta una minaccia per la batteria del telefono.

Effetto della ricarica wireless sui cicli di carica della batteria

La ricarica wireless non influisce sui cicli di ricarica della batteria più della normale ricarica cablata, poiché i cicli di ricarica della batteria non hanno nulla a che fare con la forma di ricarica che stai utilizzando. Ha solo a che fare con la frequenza di ricarica.

Se carichi il telefono più volte al giorno, indipendentemente dalla tecnologia di ricarica che utilizzi, noterai una significativa riduzione dei cicli di carica della batteria rimasti.

In parole povere, la ricarica wireless non danneggerà la batteria del tuo telefono. Basta non posizionare lo smartphone sul pad di ricarica ogni volta che la batteria scende di qualche punto percentuale!

La ricarica wireless è meno efficiente della ricarica cablata?

La ricarica wireless è meno efficiente della ricarica cablata nel consumo energetico complessivo. I test eseguiti da Eric Ravenscraft di OneZero hanno rilevato che la ricarica wireless utilizza in media il 47% in più di energia rispetto alla ricarica cablata.

Il consumo di energia aggiuntivo non verrà registrato sulle bollette elettriche per un singolo caricabatterie wireless. Ma, secondo iFixit, se tutti gli utenti di smartphone nel mondo passassero alla ricarica wireless, richiederebbe la costruzione di quasi 73 centrali a carbone di piccole dimensioni a livello globale. Costruire così tante centrali a carbone avrebbe un impatto ambientale significativo.

In altre parole, puoi caricare il tuo telefono in modalità wireless senza vedere alcun aumento delle bollette elettriche. Ma un passaggio a livello mondiale alla ricarica wireless non sarebbe l’ideale.

Mantenere uno smartphone completamente carico riduce la salute della batteria?

Mantenere il telefono completamente carico sottopone la batteria a uno stress maggiore, con conseguente degrado più rapido. Secondo BatteryUniversity , una carica parziale aumenta la durata delle batterie agli ioni di litio .

Gli esperti suggeriscono di mantenere la batteria del telefono carica tra il 20% e l’80%. Idealmente, non dovresti mai caricare o scaricare completamente lo smartphone poiché mette a dura prova la batteria, diminuendone la durata complessiva.

La ricarica rapida riduce la salute della batteria?

La ricarica rapida non riduce la salute della batteria tanto quanto alcune persone potrebbero farti credere. Naturalmente, c’è un effetto negativo intrinseco della ricarica rapida sulle batterie a causa dell’eccessiva quantità di calore che produce.

Tuttavia, i produttori di smartphone integrano protezioni con la tecnologia di ricarica rapida per renderla sicura, quindi non danneggia la batteria. Una di queste protezioni è la velocità di ricarica dinamica.

Ad esempio, quasi tutte le tecniche di ricarica rapida utilizzano la velocità di ricarica massima per caricare la batteria al 50% nel minor tempo possibile. La velocità di ricarica diminuisce quindi in modo significativo per caricare il resto. Questo viene fatto per evitare che l’eccessiva produzione di calore danneggi la batteria.

I 5 modi migliori per preservare la salute della batteria del tuo smartphone

Le moderne batterie degli smartphone sono in genere classificate per 500 cicli di carica. Nella maggior parte dei casi, sarà necessario sostituire la batteria dopo alcuni anni di utilizzo. Puoi, tuttavia, implementare alcune semplici abitudini per far durare più a lungo la batteria:

  1. Mantieni la batteria del tuo telefono tra il 20% e l’80%.
  2. Non lasciare che la batteria si azzeri frequentemente.
  3. Cerca di ridurre al minimo l’esposizione del tuo smartphone a condizioni meteorologiche estreme.
  4. Investi in pad di ricarica, cavi e accessori di buona qualità.
  5. Cerca di ridurre al minimo l’uso della ricarica rapida.

Se la domanda è: La ricarica wireless può danneggiare lo smartphone? La risposta è NO! Ma se segui questi 5 consigli la batteria del tuo smartphone durerà sicuramente a lungo.

Condividi su:
Exit mobile version